Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 213.403.632
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 31/10/19

Lecco: V.Sora: 32 µg/mc
Merate: 42 µg/mc
Valmadrera: 32 µg/mc
Colico: 35 µg/mc
Moggio: 68 µg/mc
Scritto Sabato 12 maggio 2018 alle 11:11

Oggiono: gli alunni del Bachelet e i ragazzi di Oltretutto protagonisti di ''Atleticabile''

Si è conclusa nel pomeriggio di venerdì la seconda edizione dell'evento sportivo Atleticabile organizzato dal liceo sportivo del Bachelet di Oggiono in collaborazione con l'associazione Oltretutto 97, realtà sportiva dilettantistica di Malgrate che opera a favore di giovani diversamente abili o, come vengono definiti dagli associati, degli "atleti speciali".

Alcune immagini del pomeriggio di sport con i ragazzi del Bachelet e di Oltretutto 97

Con l'obiettivo di promuovere l'aggregazione tra i giovani, l'istituto scolastico e l'associazione hanno quindi lanciato un'iniziativa, chiaramente sportiva: tutti i ragazzi si sono infatti allenati insieme nelle diverse discipline dell'atletica leggera scoprendo le capacità gli uni degli altri e supportandosi a vicenda nei momenti di difficoltà sempre sotto la direzione degli insegnanti di educazione fisica che hanno predisposto le varie sedute di esercizio mirate alla gara finale.
Il progetto era nato nell'anno scolastico 2016/17 dalla collaborazione tra l'istituto superiore oggionese ( con referente la professoressa Umbertina Ravasi) e la professoressa Luisa Panzeri, volontaria dell'associazione "Oltretutto 97" nonché docente di educazione motoria presso il comprensivo di Olgiate Molgora.


"Lo sport unifica - ha esordito il presidente dell'associazione Ettore Fumagalli - i ragazzi possono gareggiare, gioire per le vittorie, motivarsi di fronte a una sconfitta e possono provare le stesse emozioni dei così detti normo dotati".
Il progetto, inserito nell'alternanza scuola lavoro, ha visto coinvolti 26 ragazzi di classe quarta del liceo oggionese non solo nel confronto sportivo, ma anche nel supporto in attività quotidiane di allenamento. "Alcuni studenti sono venuti nei nostri gruppi di nuoto: il loro compito è stato quello di affiancare i tecnici nell'aiutare i nuotatori, sono rimasti a supervisionare a bordo vasca, hanno preparato i materiali necessari all'allenamento ed hanno incitato i ragazzi" ha riferito Fumagalli.


Intorno alle ore 13,30 i giovani si sono riuniti sugli spalti del centro sportivo adiacente al Bachelet per essere divisi in terne formate da un ragazzo, una ragazza ed un atleta speciale così da scendere in campo ed affrontare i round finali della corsa piana ai 50 mt, del lancio del vortex e del salto in lungo. Ogni gruppo avrebbe ottenuto chiaramente tre punteggi da sommare tra loro oppure un unico punteggio dato dall'apporto di ciascun membro.
Presenti ed attivi alla competizione anche i ginnasti della polisportiva di Mandello che con i loro ragazzi hanno portato il numero degli atleti speciali a quota 30.


Tra gli ospiti d'eccezione invece, era presente il campione Michele Evangelisti; il corridore professionista ha attraversato a piedi il continente australiano, ha partecipato a diverse competizioni europee e nazionali fino all'ascesa al Mondiale 2011 a Winshoten in Olanda conquistando le migliori postazioni ed ottenendo i migliori tempi, sbaragliando gli avversari. "Oggi abbiamo di fronte l'essenza della condivisione - ha commentato Evangelisti - non c'è cosa come vivere insieme la fatica e la gioia ed ottenere poi il massimo da se stessi, un obiettivo che non intendo a livello di risultato come valore assoluto, ma come miglioramento personale. Lo sport è un continuo confronto con le proprie capacità".

Michele Evangelisti, testimonial dell'iniziativa

La giornata si è conclusa nel tardo pomeriggio con una merenda insieme come meritato premio e riposo al termine delle competizioni.
A.Ba.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco