Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 248.375.728
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 19 giugno 2018 alle 18:02

Dolzago: manca la teste, udienza rinviata per i furti a Villa Brusadelli

Ha disposto l'accompagnamento coattivo della teste citata dalla difesa il giudice monocratico Salvatore Catalano nell'ambito del procedimento penale in cui è imputata Laura C., accusata di aver trafugato oggetti di valore - tra cui camini, suppellettili e complementi d'arredo - da Villa Brusadelli di Dolzago, di proprietà della famiglia romana all'epoca dei fatti proprietaria dell'immobile.
Nell'udienza odierna avrebbe dovuto rendere testimonianza la figlia del proprietario della dimora, nel frattempo deceduto. La donna però - costituitasi fra l'altro parte civile nel procedimento - non si è presentata senza alcuna giustificazione. Il giudice ha così condannato la teste al pagamento di una sanzione di 200 euro, disponendo per il prossimo 3 settembre l'accompagnamento coattivo alla presenza dei carabinieri della stazione di competenza. A escussione conclusa, si passerà alla discussione e infine alla sentenza. Stamani era invece presente l'imputata, ex colf dei proprietari della villa, assistita dal proprio difensore di fiducia, l'avvocato Sandra Giusti del foro di Roma.
Articoli correlati:
20.02.2018 - Dolzago: accusata di aver prelevato mobili e camini da Villa Brusadelli, colf si difende
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco