Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 269.473.034
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 24 giugno 2018 alle 21:54

Ello, Riva: per i Morti della Rata avevamo già pronto un progetto di riqualificazione

Danilo Riva, capogruppo di
Vivere Ello ed ex vicesindaco
In relazione alle dichiarazioni del Sindaco di Ello, apparse sul quotidiano Casateonline, in merito alla questione della festa in località Morti della rata desidero precisare quanto segue.
"Come al solito, l'attuale Giunta amministrativa ed in particolare il Sindaco di Ello, Virginio Colombo, travisano la verità al fine di cercare di sollevarsi dalle proprie responsabilità. La prescrizione allegata all' autorizzazione del 2016, redatta dall' Amministrazione precedente, in cui io ricoprivo la carica di vice-sindaco, aveva la precisa funzione di consentire la nostra volontà di riqualificare l'area dei Morti della rata. Intendevamo, cioè, porre i presupposti per consentire la continuazione della storica festa apportandovi notevoli miglioramenti.
La prescrizione di sgomberare l'area dalle varie infrastrutture presenti costituiva il primo atto per procedere nei lavori di riqualifica dell'area stessa, non significava certo l' intenzione di sospendere la tradizionale festa così vivamente sentita e partecipata dai cittadini ellesi.
Che ognuno, quindi, si assuma le proprie responsabilità. Le responsabilità dell' attuale Giunta Colombo sono state quelle di aver insabbiato un progetto di riqualifica dell' area già pronto e di aver predisposto un preciso programma , fissando date e prescrizioni, per lo smantellamento delle strutture collocate nell' area stessa.
Il riferimento agli escursionisti monzesi che avrebbero giudicato una "baraccopoli"la zona in questione appare quanto meno puerile e fuori luogo.
Come appaiono, invece, fuori tempo massimo l'improvviso interesse per la riproposizione della festa ed il goffo tentativo di attuarla in qualche modo.
L' interesse doveva essere espresso qualche mese fa e non ora, dopo che nei discorsi delle persone e nei tanti post su Facebook sono dilagati il rincrescimento e le critiche dei cittadini. L' attuale Giunta sta correndo ai ripari perché teme un calo di popolarità ?
Per quanto riguarda la manifestazione d' interesse che s' intende rivolta ai soli operatori privati del settore alimentare, esprimo il mio totale disaccordo poiché l'organizzazione della festa dei Morti della rata aveva un fine preciso di solidarietà e di aggregazione tra giovani e anziani del paese, non certo una finalità meramente economica ed un interesse utilitaristico che contraddistinguono invece qualunque operatore privato.
La mia personale posizione, come quella del gruppo Vivere Ello, è di assoluto impegno al fine di garantire la riproposizione della festa nella storica area dei Morti della rata. A tal proposito intendiamo concentrare tutte le nostre forze per mettere in atto il progetto di riqualifica dell' area già pronto e già esecutivo.
Il primo atto sarà un incontro con la Comunità montana per proseguire i contatti, già precedentemente avviati, esporre il nostro progetto e cercare i fondi necessari al finanziamento dei lavori da eseguire.
Danilo Riva - Vivere Ello
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco