Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 220.105.024
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/02/2020

Lecco: V.Sora: 66 µg/mc
Merate: 66 µg/mc
Valmadrera: 51 µg/mc
Colico: 67 µg/mc
Moggio: 98 µg/mc
Scritto Sabato 07 luglio 2018 alle 10:31

Dolzago: in chiesa il concerto del Warsaw Boy's Choir dalla Polonia

Sono quindici le famiglie di Dolzago e Castello Brianza che in questi giorni stanno ospitando nelle proprie case il Warsaw Boys' Choir arrivato direttamente dalla città di Varsavia per partecipare alla tredicesima edizione del festival europeo Giuseppe Zelioli.


Il coro conta un esperienza ultraventennale ed offre circa 30 concerti all'anno sia in Polonia che all'estero ottenendo sempre grande consenso da parte del pubblico auditore e della critica; il repertorio del gruppo vocale comprende brani che spaziano dal canto gregoriano medievale fino alle composizioni contemporanee ma il must sono le grandi opere da oratorio che vengono eseguite in famose sale da concerto sotto la guida di conduttori di prestigio.


Alla direzione il maestro Jakub Michal Hitek un famoso professionista laureato in musicologica e pedagogia all'università Cardinal Stefan di Varsavia e in direzione all'università di musica Fryderyk Chopin grazie alla cui direzione il coro vanta oggi 18 CD di registrazioni.
Il gruppo è arrivato in Brianza martedì in tarda serata ed è subito stato ricevuto dalle famiglie volontarie dei due comuni mentre il giorno seguente è stata organizzata un'accoglienza a tutti gli effetti ed il gruppo ha respirato la vera anima del lecchese, attraversando il lago a bordo delle Lucie. Nei prossimi giorni i cantanti saranno sicuramente impegnati per diverse ore della mattina e del pomeriggio nelle prove e nello studio dei brani da esibire mentre, nel tempo libero a loro disposizione visiteranno le bellezze del circondario: hanno già raggiunto il capoluogo, la città di Como ed hanno anche "scalato" il Matitone per apprezzarne l'incredibile vista panoramica.


"Un grande ringraziamento va alle famiglie che si sono rese disponibili - ha commentato il vicesindaco dolzaghese Beatrice Civillini - perché saranno giorni sicuramente intesi anche per loro. Nonostante però gli sforzi sono certa che chi proverà questa esperienza potrà coglierne il valore aggiunto perché avrà modo di interagire con una diversa cultura e di appoggiare il lavoro fatto da questi ragazzi, soprattutto dai bambini".


Sono stati proprio i più piccoli ad essere destinati alle case di Castello e Dolzago, mentre gli adolescenti e gli adulti soggiornano in hotel: questa divisione permetterà ai bambini di sperimentare a pieno la vita italiana, oltre che a migliorare il proprio inglese, ed alle famiglie di conoscere sfumature di una nazione dell'est attraverso i racconti dei giovanissimi.
A fare gli onori di casa venerdì sera sono stati i dolzaghesi del Gruppo Vocale Incanto, con il direttore Emilio Piffaretti.
A.Ba.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco