Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 230.999.708
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 02/07/2020

Lecco: V.Sora: 148 g/mc
Merate: 155 µg/mc
Valmadrera: 175 µg/mc
Colico: ND
Moggio: 159 µg/mc
Scritto Venerdì 20 luglio 2018 alle 18:54

Missaglia trova l'accordo con il privato per il ripristino di un sentiero in Valle Nava

E' sfociata in un accordo, messo nero su bianco dalla giunta comunale di Missaglia, la trattativa intavolata nelle scorse settimane con la società Santa Maria di Quattrovalli finalizzata alla riapertura dei sentieri in Valle della Nava.

La manifestazione organizzata nell'ottobre 2015 per la difesa dei sentieri in Valle della Nava

Se il Comune di Casatenovo ha deciso di resistere in giudizio nel ricorso presentato dalla proponente al Consiglio di Stato, dopo che il Tar aveva dato ragione alle due amministrazioni - che attraverso identiche ordinanze emesse nei confronti del privato, avevano disposto l'abbattimento delle recinzioni metalliche installate nel 2015 per delimitare i confini dei propri terreni - Missaglia ha invece preferito sedersi ad un tavolo con la titolare della società casatese la cui azione ha di fatto reso inaccessibile lo storico sentiero in Valle della Nava di collegamento tra i due Comuni, per cercare di individuare una soluzione di compromesso.
Come ci ha spiegato l'assessore all'urbanistica Paolo Redaelli, l'accordo raggiunto - e che riguarda il solo territorio di Missaglia - prevede l'arretramento delle recinzioni installate per ripristinare parte del percorso di collegamento fra la roggia Nava e la località Brusèe, a Contra. Un tracciato alternativo rispetto a quello non più percorribile proprio a causa delle reti posate, ma che ripristina la fruibilità pubblica della valle stessa attraverso la formazione di un doppio guado sulla roggia della Nava - sulla quale saranno posizionati dei massi - e il riuso di una porzione della strada consorziale del Brusèe abbandonata da tempo. Una soluzione resa anche possibile grazie alla disponibilità di altri due privati che hanno ceduto a titolo non oneroso parte dei propri terreni per consentire il collegamento sentieristico.

Un paio di immagini di repertorio delle recinzioni installate


La società Santa Maria di Quattro Valli invece si è impegnata a sostenere completamente le spese di formazione del nuovo tratto di sentiero per un importo definito dal computo metrico estimativo pari a circa 13.400 euro. L'accordo prevede altresì l'abbandono - da parte del privato - del contenzioso giudiziario che attualmente lo contrappone al Comune di Missaglia. In sostanza la società si è impegnata a ritirare il ricorso al Consiglio di Stato limitatamente all'ente missagliese, mentre permane quello nei confronti del Comune di Casatenovo che, forte della sentenza emessa dal Tar, ha deciso di proseguire nel braccio di ferro giudiziario che in prima battuta ha visto spuntarla proprio le due amministrazioni pubbliche.
''Abbiamo preferito trovare un accordo con il privato affinchè la fruibilità del sentiero potesse essere ristabilita il prima possibile: il rischio, considerando i tempi della procedura giudiziaria, era quello di non riuscire più a transitare a piedi in quella zona, perdendo completamente il collegamento sentieristico. Al Consiglio di Stato si parla di una media di 5-6 anni prima di arrivare ad una decisione'' ha spiegato l'assessore Redaelli, puntualizzando come l'accordo preveda delle tempistiche - relativamente al ripristino del sentiero - che il privato è tenuto a rispettare.
Articoli correlati:
29.03.2018 - Casatenovo-Missaglia: sentieri in Valle Nava, dal privato un ricorso al Consiglio di Stato
01.08.2017 - Il TAR respinge il ricorso contro le ordinanze di Casatenovo e Missaglia di rimozione delle recinzioni nella Valle della Nava
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco