• Sei il visitatore n° 344.917.338
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 07 settembre 2018 alle 08:40

''L'ultima luna d'estate'' verso la chiusura: gli appuntamenti del fine settimana

Sta per volgere al termine ''L'ultima luna d'estate'', festival ideato e organizzato da Teatro Invito, promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi, e realizzato con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Regione Lombardia e Fondazione Cariplo, dei Comuni di Bulciago, Carnate, Casatenovo, Lesmo, Lomagna, Missaglia, Montevecchia, Osnago, Sirone, Sirtori, Usmate Velate, Unione dei comuni Lombarda della Valletta, Viganò, Parco di Montevecchia e del Curone e la collaborazione della Provincie di Lecco e MonzaBrianza, nonchè di Acel Service. Il fine settimana si preannuncia infatti ricco di eventi.


Dopo lo spettacolo di Ascanio Celestini andato in scena ieri sera all'Auditorium di Casatenovo, oggi venerdì 7 settembre alle ore 18 nel Parco Villa Besana di Sirtori debutta Teseo e Arianna di Pleiadi Art Productions, spettacolo itinerante che si immerge e si nutre di natura e paesaggio per raccontare del mito greco. Alle ore 21 a Viganò AstorriTintinelli presentano Il sogno dell'arrostito, comizio surreale di un uomo e una donna, compagni e militanti politici, per indagare come il sogno del cambiamento si trasformi lentamente in repressione e restaurazione.



Sabato 8 settembre alle ore 16.30 a Villa Facchi di Casatenovo la giornata si apre con Le avventure di Fagiolino, un lavoro per i più piccini del Centro Teatrale Corniani mentre alle ore 18.30 a Montevecchia va in scena Piccolo Canto di resurrezione di Musicali si cresce, premio Teatri del Sacro 2017, che vede coinvolte cinque voci femminili, in un unico affresco di "racconti cantati e canti musicati". Alle ore 21 a Lesmo Bebo Storti porta il suo spettacolo cult Mai Morti, dal nome di uno dei più terribili battaglioni della Decima Mas, affabulazione nera che fa discutere e emozionare, dividere e arrabbiare.

Domenica 9 il festival si chiude con una giornata ricchissima: alle 16.30 a Lesmo con Storie nell'armadio de La Gru Teatro, spettacolo esilarante con tanto di battaglia di cuscini tra gli spettatori per continuare alle 18.30 alla Cascina Bagaggera de La Valletta B.za con La signorina Felicita ovvero la felicità del Teatro della Caduta, personalissima interpretazione del celebre salottino in disuso di Guido Gozzano.

Alle ore 21 a Casatenovo debutta in forma di anteprima Bartleby di Teatro Invito e Teatro della Cooperativa dal celebre racconto di Herman Melville con Luca Radaelli e Gabriele Vollaro - regia di Renato Sarti - una narrazione sul filo dell'ironia, che ci prende per mano e ci conduce su un sentiero sempre più stretto, alla fine del quale ci ritroveremo sull'orlo di un abisso. Lo scrivano Bartleby è l'umanità intera. Un festival di storie piccole, di personaggi minuti che popolano microcosmi, ma - spiega il direttore Luca Radaelli - non si può prescindere da loro e dalla provincia se si vuole scoprire dove sta andando un paese. Ed è a questi microcosmi, a questi mondi riassunti nelle dimensioni di un palcoscenico che bisogna guardare se si vuole capire l'animo umano.

Per ulteriori informazioni: www.teatroinvito.it - www.villagreppi.it

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco