Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 220.401.633
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/02/2020

Lecco: V.Sora: 66 µg/mc
Merate: 66 µg/mc
Valmadrera: 51 µg/mc
Colico: 67 µg/mc
Moggio: 98 µg/mc
Scritto Mercoledì 19 settembre 2018 alle 15:40

Un missagliese di 74 anni muore dopo una caduta nei boschi

Un uomo di 74 anni - Vittorio Fumagalli, residente a Missaglia - ha perso la vita sopra l'abitato di Cortenova a seguito di una caduta in area impervia. L'allarme è scattato all'ora di pranzo con l'invio in posto dell'elisoccorso di Milano che a lungo ha sorvolato l'area non riuscendo ad individuare il soggetto. Lunghe e complesse si sono rivelate poi le operazioni fino al tragico epilogo con il rinvenimento del cadavere a pomeriggio inoltrato.

Dalle prime informazioni a disposizione parrebbe che l'uomo, un cercatore di funghi, sia uscito di casa di buon ora per avventurarsi, con un amico, poi nei boschi tra Primaluna e Cortenova, non tornando più suoi propri passi, vittima di un ruzzolone da diversi metri d'altezza che non gli avrebbe lasciato scampo. Non si esclude che all'origine del capitombolo risultato fatale possa esseci un malore.
L'operazione ha richiesto l'intervento di dodici tecnici Cnsas e dell'elisoccorso. Grazie alle coordinate esatte, i soccorritori sono arrivati sulla persona ma non c'era più nulla da fare. L'intervento è stato molto difficoltoso perché l'area è particolarmente ripida. L'uomo è stato recuperato con il verricello e portato in camera mortuaria al Manzoni di Lecco. Nel frattempo le squadre hanno ricevuto l'allertamento per un altro intervento. Un ragazzo di nazionalità cinese si era perso nel territorio del comune di Pasturo, sulla Grigna settentrionale, zona bivacco Merlin. Sono intervenuti anche i Vigili del fuoco. Nonostante le difficoltà di comunicazione dovute alle differenze linguistiche, alla fine è stato ritrovato, illeso.


In questi giorni gli infortuni, anche gravi o mortali, che riguardano i cercatori di funghi purtroppo sono numerosi e con dinamiche del tutto simili. Spesso la causa dell'incidente è la scivolata lungo scarpate impervie per diversi metri, con conseguenze a volte fatali. Ci sono alcuni accorgimenti che possono fare la differenza: le calzature sono molto importanti e ci vuole una suola che consenta una buona presa sul terreno invece degli stivali; andate in posti che conoscete o con persone che li conoscono, per evitare improvvise situazioni critiche; valutate con attenzione le vostre capacità di muovervi su terreni molto ripidi. Il bosco, anche se familiare, può essere pericoloso se non si presta attenzione a tutti gli aspetti che lo caratterizzano.
Sul sito www.sicurinmontagna.it per la campagna permanente dedicata alla prevenzione del rischio potete scaricare opuscoli gratuiti in pdf con i consigli degli esperti.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco