Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 293.273.337
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 02 gennaio 2019 alle 11:55

Una Madonnina casatese da oltre 10 anni nella acque del lago di Lecco, a Moregallo

Da oltre dieci anni fa bella mostra di sè nelle acque del lago di Lecco, una Madonnina regalata dai residenti della Bernaga, un'antica corte situata a Cascina Bracchi di Casatenovo, a pochi passi dal confine con Valaperta.

Una bella curiosità emersa in questi ultimi giorni e resa nota sul loro sito internet dai volontari dell'associazione Sentieri e Cascine, che hanno pubblicato un video realizzato all'epoca da Dante Colombo, apprezzato videomaker residente in frazione. A portarla sott'acqua due lustri fa - precisamente in località Moregallo, tra Valmadrera e Mandello - erano stati proprio un gruppo di sub, gli ScubaWally, di cui faceva parte anche il casatese.

VIDEO



''Nel 2005 a qualcuno venne questa idea che subito trovò accoglienza nella popolazione bernaghese. Celestina Beretta, compianta nostra testimone e una delle custodi della spiritualità del vivace borgo si diede da fare e recuperò una bella statua della Madonna che fece benedire dall'allora parroco don Giorgio Lattuada. A quel punto i nostri sub la posero ad una profondità di circa 36 metri. L'anno dopo però, per consentirle una maggior visibilità, è stata riportata a 18 metri dove è ancora oggi'' hanno spiegato sul loro sito i volontari di Sentieri e Cascine, pubblicando le immagini della posa della statua mariana e il video allora realizzato da Colombo.

La statua si trova ancora inabissata a diversi metri di distanza ed è tutt'ora oggetto di manutenzione per proteggerla dalle azioni delle acque; recentemente infatti è stata anche riverniciata con un'apposita per proteggerla soprattutto dal limo.
Una presenza ormai storica quella della Madonnina, divenuta quasi un punto di riferimento per i tanti sub che soprattutto nel fine settimana, frequentano la zona.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco