Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 213.608.054
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 31/10/19

Lecco: V.Sora: 32 µg/mc
Merate: 42 µg/mc
Valmadrera: 32 µg/mc
Colico: 35 µg/mc
Moggio: 68 µg/mc
Scritto Giovedì 17 gennaio 2019 alle 11:15

Oggiono: rinviato a maggio il processo a carico di Guido Milani. 8 le persone offese

Guido Milani
E' stato rinviato al 2 maggio il procedimento penale secondo il rito ordinario a carico di Guido Milani, accusato di avere costretto persone, anche minori di 14 anni, a compiere o subire atti sessuali ''mediante abuso di autorità'', con l'aggravante d'avere commesso ''più violazioni della stessa specie''.
Tra i fondatori e presidente per anni dell'associazione di promozione culturale e di eventi "Ragazzi e Cinema" di Oggiono, questa mattina non era presente in aula, rappresentato dal suo legale di fiducia, l'avvocato Renato Pulcini del foro di Brescia. Otto le persone offese secondo l'impianto accusatorio (tutto ancora da dimostrare), di cui due costituitesi oggi parti civili e rappresentate dall'avvocato Nadia Germanà Tascona. Il collegio presieduto dal giudice Enrico Manzi, con a latere le colleghe Maria Chiara Arrighi e Martina Beggio ha affrontato le questioni preliminari rinviando poi all'udienza del 2 maggio.
La vicenda fa parte del filone lecchese dell'indagine, ben più ampia, che riguarda il 33enne originario di Oggiono, già condannato a Milano dai giudici della Corte d'Appello, alla pena di 4 anni e 6 mesi per abusi sessuali nei confronti di un 17enne.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco