Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 204.999.398
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 18/07/19

Lecco: V.Sora: 152 µg/mc
Merate: 142 µg/mc
Valmadrera: 169 µg/mc
Colico: 127 µg/mc
Moggio: 149 µg/mc
Scritto Mercoledì 27 febbraio 2019 alle 18:42

3Life pronta alla Maratonina di Lecco. Le voci dei protagonisti

Mancano pochi giorni alla 12^ edizione della Maratonina di Lecco, gara organizzata dalla Spartacus Triathlon Lecco per domenica 3 marzo con partenza alle ore 9.30 da piazza Cermenati, e che quest'anno vedrà la 3Life assoluta protagonista. Con una trentina di iscritti al via, la nostra società si candida infatti ad essere una delle più presenti sulle strade lecchesi.

Andiamo allora a conoscere ambizioni e programmi di alcuni atleti in gara domenica, partendo da Giovanni Mazzei, uno dei pochi in circolazione, se non l'unico, ad aver corso tutte le precedenti undici edizioni della manifestazione: «Questa volta non ho grosse ambizioni. La stagione si prospetta lunga e conto di essere in forma più avanti. Darò comunque il massimo per onorare come sempre la gara di casa dove ho fatto alcune delle mie prestazioni migliori in termini cronometrici. Gli anni, ahimè, passano e in giro si vedono tanti giovani forti e agguerriti. Sarà comunque una giornata di festa all'insegna dello sport».

In campo femminile sesta presenza per Sarah Fumagalli: «Ho corso le edizioni 2011, il mio debutto assoluto, 2012, 2013, 2014 e 2016, quest'ultima finita male con un ritiro. Sarà la prima gara della stagione, la forma non è ottima visto che i miei obiettivi stagionali di triathlon sono ancora lontani, però credo e spero di fare una buona gara, in base alle mie attuali possibilità. Gareggiare in casa tra tanti volti conosciuti ed amici è sempre bello».
Con lei al via anche il marito Giuseppe Valli: «Da triatleta considero le gare di corsa più come degli allenamenti, salvo casi eccezionali. In questo momento della stagione non ho la preparazione specifica per fare una gara al massimo, ma spero di fare una buona prestazione, magari correndo con qualche amico 3Life».
Altro affezionato della Maratonina di Lecco è sicuramente Fabio Sala: «Questa è la gara con cui di consuetudine inizio la stagione agonistica e testo il mio stato di forma. Credo di averne saltate ben poche, quest'anno a causa di una infiammazione al tendine rotuleo non sarò molto in forma, ma sono felice di partecipare con i miei compagni di squadra».
A difendere i colori 3Life nella classifica in "rosa", oltre a Sarah Fumagalli, anche Marta Tentori: «Quest'anno sarà la mia sesta Maratonina di Lecco e sono felice di correrla con i miei amici e compagni di squadra della 3Life che mi stimolano e incoraggiano sempre. Sarà una tappa di avvicinamento al mio obiettivo stagionale che sarà il prossimo 7 aprile quando correrò, a Milano, la mia prima maratona. Speriamo in bene!».

Giornata dal sapore speciale per Roberto De Paola, all'esordio con i compagni di squadra: «Presente e carico per correre la mia prima gara con maglia 3Life!!Sarà bello gareggiare a Lecco sulle strade dove ci si allena quotidianamente, si avverte l'esigenza di dover dare di più. Dopo aver partecipato alla Maratonina d'Autunno, cercherò di accorciare ulteriormente i tempi in questa gara e prepararmi al meglio per la Milano Marathon».
Tra i veterani 3Life c'è invece Stefano Sironi: «Non mi ricordo se questa sia la terza o quarta edizione a cui partecipo. Non ho nessun obiettivo specifico, solo quello di macinare chilometri per prepararmi bene alla stagione. In questo periodo sono in fase di carico perché da quest'anno vorrei buttarmi nel triathlon più intensamente».
Alla sua seconda partecipazione, Paolo Arturo Tentori guarda all'appuntamento come significativo test in questa fase della stagione: «Per me sarà la seconda volta alla Maratonina di Lecco dopo l'esordio del 2014. Il mio obiettivo attuale si configura in un primo test su chilometraggio importante. La gara è inserita nella prima fase di recupero sportivo, dopo il lungo stop, causato da un brutto incidente subito in gara durante l'Ironman di Nizza del 2018. Colgo l'occasione per ringraziare il nostro presidente Walter Milani, che mi sta aiutando in questa fase con qualche utile consiglio. Ci tengo a sottolineare inoltre, che un grande "volano" allenante, in questi ultimi mesi, risulta essere il mercoledì sera, in pista al centro sportivo Bione, con tutta la squadra. La grande attenzione e professionalità di Giovanni Mazzei, come allenatore aggiunto, in pochissimo tempo sta portando miglioramenti insperati. Per quanto riguarda il mio rientro nelle gare di triathlon esordirò con il 70.3 di Mallorca per poi gareggiare nel 70.3 di St. Pölten, in Austria, a maggio. Poi chiuderò con il 70.3 di Jönköping in Svezia».
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco