Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 204.644.880
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 29/06/19

Lecco: V.Sora: 169 µg/mc
Merate: 172 µg/mc
Valmadrera: 172 µg/mc
Colico: 135 µg/mc
Moggio: 191 µg/mc
Scritto Sabato 16 marzo 2019 alle 15:08

Costa: ''io sto con l’ambiente''. Striscione alle medie don Bosco

La scuola secondaria Don Bosco di Costa Masnaga, come diversi istituti del circondario, ha aderito all'appello di Greta Thunberg, 16enne svedese che dalla scorsa estate si batte per protestare contro il cambiamento climatico. La giovanissima attivista, che si presenta davanti ai palazzi istituzionali in protesta, è stata anche chiamata ad intervenire all conferenza sul clima ed è candidata al premio Nobel per la pace.

Gli studenti, nella giornata di venerdì 15 marzo, hanno lasciato esposto uno striscione sulla recinzione dell'istituto. Un manifesto che recava la scritta "io sto con l'ambiente". "Con lo striscione abbiamo voluto dare un segno all'esterno della nostra adesione alla manifestazione globale e ai venerdì che verranno" ha spiegato la professoressa Elena Grebaz.
Nel corso della mattinata non ci sono state lezioni frontali. Gli studenti hanno gestito le lezioni parlando delle tematiche di rispetto dell'ambiente. Ogni classe ha sviluppato il tema della salvaguardia del mondo in modo diverso. "Ho visti i ragazzi entusiasti e motivati: questo mi piace molto perché a volte si fa fatica a coinvolgerli, invece erano molto interessati".
La scuola è stata invitata ad aderire all'iniziativa, che ha avuto una risonanza a livello globale, dalla dirigente Chiara Giraudo che ha sensibilizzato tutto l'istituto a quest'iniziativa ma non solo. Gli studenti sono già stati invitati alla raccolta differenziata, al consumo di energia e di acqua.
Quello dei "FridaysForFuture" è un motivo in più per andare avanti su questa strada. Tra l'altro le classi seconde hanno sviluppato il tema anche durante il progetto di scambio "EduChange", quando con la presenza di una ragazza proveniente della Georgia (ex Unione sovietica), si è approfondito il tema della salvaguardia del pianeta.
Il lavoro proseguirà per altri venerdì e troverà ulteriore visibilità nel sabato tematico in programma per il 30 marzo.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco