Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 204.999.231
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 18/07/19

Lecco: V.Sora: 152 µg/mc
Merate: 142 µg/mc
Valmadrera: 169 µg/mc
Colico: 127 µg/mc
Moggio: 149 µg/mc
Scritto Venerdì 22 marzo 2019 alle 14:02

Oggiono: scambio linguistico per la 3°A. Ospiti in famiglia gli studenti francesi

"Bienvenue". Un piccolo striscione con la scritta in blu, bianco e rosso campeggia all'ingresso dell'istituto, accanto alla bandiera italiana ed europea. Due cuori, uno con il tricolore francese e l'altro con quello italiano, oltre alle firme dei ragazzi, segnano l'unione di due popoli. Per una settimana, infatti, la classe terza A del liceo linguistico Bachelet di Oggiono ospita gli studenti del liceo Costebelle di Hyères.

Gli studenti dell'istituto superiore Bachelet con i ''gemelli'' francesi
(clicca sull'immagine per ingrandire)

Da sedici anni ininterrotti, la scuola avanza la proposta all'interno del programma annuale sia per rafforzare le competenze linguistiche sia per favorire lo sviluppo di altre capacità. Quest'anno sono ospiti presso le famiglie 22 studenti francesi.
"L'internazionalizzazione del nostro curriculum passa anche attraverso esperienze come questa che abbiamo deciso di conservare all'interno del rinnovato piano dell'offerta formativa" ha spiegato la dirigente scolastica Anna Panzeri, presente alla serata conviviale che si è tenuta nella serata di giovedì 21 marzo al primo piano dell'istituto, tra l'atrio del piano e le aule didattiche. Dopo una cena insieme, i ragazzi hanno trascorso del tempo insieme, divertendosi tra chiacchiere e sottofondi musicali.
In una settimana gli studenti francesi hanno la possibilità di visitare e apprezzare luoghi del territorio, seguire lezioni di didattica all'aperto se il tempo lo consente e soprattutto, ciò che più conta in questo tipo di progetto, conoscere i coetanei, trascorrendo insieme giornate intere.

La professoressa Michèle Spada, referente per l'iniziativa, ha infatti confermato che il progetto non è votato solo alla didattica: "Si tratta di approfondire la cultura e dare la possibilità ai ragazzi di aprirsi a ciò che non conoscono, conoscendo altri coetanei con le loto abitudini di vita". L'affiatamento che nasce tra i ragazzi si riverbera poi anche sulla competenza linguistica vera e propria. "Al termine di queste due settimane inizio a constatare i progressi di lingua. Dopo due esperienze intense con rapporti quotidiani, gli studenti comprendono veramente che la lingua è qualcosa di reale e concreto" ha aggiunto la docente di lingua francese.
I giovani provenienti dalla Provenza sono stati accolti, al loro arrivo nel cortile del liceo, con una aperitivo di benvenuto. Nella giornata di mercoledì 20 marzo, francesi e italiani si sono recati sul lago d'Iseo per visitare Monte Isola, mentre ieri i "cugini d'Oltralpe" hanno trascorso l'intera giornata a Milano.
Tutti insieme, poi, quest'oggi sono diretti in gita a Verona dove si visiterà l'arena, il centro storico con piazza delle Erbe e il romantico balcone legato a Giulietta e Romeo.


Nella giornata di sabato 23 marzo, i ragazzi francesi faranno un giro in battello sul lago di Lecco, arrivando in città con il treno e nella giornata di lunedì si recheranno al museo di Garlate. Martedì 26 marzo sarà il giorno dei saluti, non degli adii. I ragazzi si ritroveranno nuovamente, dal 16 al 23 maggio, sulla costa francese.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco