Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 239.204.748
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 08 aprile 2019 alle 08:46

Nibionno: la pioggia non ferma la ''passeggiata nel verde pulito''

"Passeggiata nel verde pulito" è il nome dell'iniziativa che si è svolta a Nibionno domenica 7 aprile grazie all'organizzazione dell'amministrazione comunale insieme al gruppo di Protezione Civile e al Comitato per la Difesa delle Bevere e del Lambro con la partecipazione del gruppo "Nibionno in festa" per la spaghettata finale. Alle 8.30 i partecipanti, circa una quarantina, si sono ritrovati presso l'ex scuola media di Tabiago in via Kennedy dove hanno ricevuto il materiale idoneo per ripulire la zone attraversate dai due gruppi. Uno ha seguito il percorso "Facciamoci guidare dalle piante": un giro botanico che ha permesso di approfondire le conoscenze sugli alberi che vivono nel paese, nel parco pubblico di via Diaz, e su quelli che vivono lungo i corsi d'acqua, costeggiando la Bevera fino al ponticello al confine con il Comune di Veduggio con Colzano.

I partecipanti alla ''passeggiata nel verde pulito'' di Nibionno

L'altro invece, si è mosso lungo il percorso "Stagni, pozze e fiumi: non è solo acqua!" per scoprire le zone umide e l'intero ecosistema fluviale, passeggiando lungo il Lambro, con un itinerario che si è snodato tra il Cimitero, via Mainetti e la località Ciresa, dove è stata illustrata la ruota idraulica. Accompagnati dalle guida esperte del Comitato per la Difesa delle Bevere e del Lambro, l'agronoma Anna Nicolodi e la naturalista Benedetta Barzaghi, i partecipanti hanno unito gli aspetti culturali e naturalistici per conoscere approfonditamente il territorio di Nibionno. "L'obiettivo era conoscere il territorio per sapere come preservarlo al meglio, soprattutto per i più giovani e per le persone non originarie del paese", ha spiegato il vicesindaco Giovanni Bisanti Panzuti, "abbiamo voluto anche distribuire gli attrezzi necessari per tenerlo pulito". Componenti fondamentali della giornata sono stati i volontari del Comitato per la Difesa delle Bevere e del Lambro che si occupano della tutela del territorio del bacino dei corsi d'acqua Bevere e Lambro. "E' importante tenere alta l'attenzione perché si tratta di fiume inquinati", ha detto il vicepresidente Tullio Muraro, "è inutile nascondercelo che gli scarichi più o meno consentiti oltre che gli scolmatori delle fognature sono responsabili del loro inquinamento". Segnale inequivocabile che anche i comuni cittadini possono segnalare al comitato e alle autorità competenti è la presenza di schiume eccessive.
A.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco