Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 269.785.868
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 29 aprile 2019 alle 19:08

Casatenovo: un centinaio di partecipanti alla Giornata Ecologica. ''Sempre meno rifiuti''

Sono stati più di cento i partecipanti alla diciottesima edizione della Giornata Ecologica casatese.

Organizzata dall'associazione Sentieri e Cascine, in collaborazione con l'assessorato all'Ambiente e all'Ecologia del comune e con la Pro Loco, e con il patrocinio del Parco Regionale Valle del Lambro e del P.L.I.S. dei Colli Briantei, la manifestazione è ormai diventata una tradizione per la comunità casatese.

Gli obiettivi? Da diciotto anni sono sempre costanti e ben chiari: la pulizia dei sentieri e dell'ambiente, ma anche la sensibilizzazione verso la natura e la possibilità di trascorrere una mattinata scoprendo nuovi paesaggi e scorci del nostro territorio.

E così, da quella primissima edizione del 2002, ogni anno, in primavera, una squadra di cittadini e volontari, armati di guanti e sacchetti, setacciano in lungo e in largo i sentieri del nostro territorio per liberare il più possibile la natura dai rifiuti.

E la situazione, migliora notevolmente di anno in anno. "Si, ogni anno troviamo sempre meno spazzatura", ci ha confermato il presidente di Sentieri e Cascine, Francesco Biffi.

Promotori dell'iniziativa, i volontari SeC hanno guidato i partecipanti sui sentieri casatesi, passando tra i campi illuminati da un bellissimo sole estivo e l'ombra dei boschi, tra colori e profumi della natura che ormai si risveglia dal torpore invernale. E che è sempre meno invasa da cartacce e rifiuti. "La situazione è sempre migliore. A parte qualche punto critico, forse un po' più isolato, dove forse è più facile abbandonarvi rifiuti, anche di grandi dimensioni".

Se l'oratorio di Campofiorenzo è stata la meta comune della mattinata, i partecipanti hanno potuto scegliere due diversi punti di partenza: via don Antonio Brambilla, a Galgiana, oppure il cimitero di Valaperta, in via Alfieri. Li, di buon mattino, i due gruppi di giovani, famiglie con bambini e anche amici a quattro zampe, si sono dati appuntamenti per avventurarsi nel territorio casatese. Due piccole folle chiassose e colorate, che hanno riempito di allegria i boschi, e i sacchetti di ogni rifiuto, piccolo o grande.

La camminata è stata anche l'occasione per riscoprire paesaggi del nostro territorio, spesso dimenticati o visti solo di sfuggita.
Nel tratto che va da via Poscosa di Rogoredo a Campofiorenzo, i gruppi hanno anche avuto la possibilità di usufruire e di "testare" una scaletta recentemente ricostruita proprio dai volontari di Sentieri e Cascine, con l'intento di rendere ancora più fruibili i sentieri.

"Come ogni anno, abbiamo avuto la partecipazione anche del gruppo dei Cacciatori, che ci hanno aiutato a ripulire i sentieri e che vorrei ringraziare. Insieme ai due gruppi erano presenti anche gli assessori Marta Picchi e Fabio Crippa, che ringrazio. Grazie ai fotografi AFCB che hanno immortalato ogni momento della manifestazione. Grazie anche a chi si è occupato dell'organizzazione e della logistica e al gruppo Alpini".

Infatti, all'arrivo, intorno a mezzogiorno, all'oratorio di Campofiorenzo, per riprendersi dalle fatiche della mattinata anche un meritatissimo piatto di pasta preparato con cura dai volontari del Gruppo Alpini di Casatenovo.

"Siamo abbastanza soddisfatti", ha proseguito Biffi. "Purtroppo a causa delle festività e del ponte forse abbiamo avuto un calo di presenze, ma siamo comunque soddisfatti", ha concluso insieme a tutti i volontari.
L.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco