Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 204.955.290
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 18/07/19

Lecco: V.Sora: 152 µg/mc
Merate: 142 µg/mc
Valmadrera: 169 µg/mc
Colico: 127 µg/mc
Moggio: 149 µg/mc
Scritto Giovedì 09 maggio 2019 alle 19:38

Cassago: anche #Insieme, la lista di Rosaura Fumagalli, si presenta

La lista #Insieme in corsa per le elezioni comunali di Cassago Brianza è stata l'ultima a presentare programma e candidati, martedì sera in sala civica a Oriano. A differenza delle altre due però, non ha chiamato a raccolta deputati, senatori, candidati del Partito Democratico nel caso di Progetto Cassago Democratica, della Lega per Cassago Ideale. Era presente invece, la maggioranza dei consiglieri in carica che ha voluto ribadire il sostegno alla sindaca uscente, Rosaura Fumagalli. E' stata lei a introdurre la serata e a presentare uno a uno i dodici candidati e candidate che corrono sotto la sigla #Insieme.

La lista #Insieme della candidata Rosaura Fumagalli

"E' una parola che significa partecipazione e condivisione. E' la nostra metodologia di lavoro per costruire anche la futura identità del paese" ha detto la prima cittadina, individuando nel PGT, Piano di Governo del Territorio, una delle prossime e più importanti sfide per tradurre in pratica questo approccio. "Non sarà un documento realizzato da pochi professionisti ma sarà realizzato con la massima condivisione di tutti gli attori locali e con la collaborazione anche di prestigiosi enti esterni, come il Politecnico di Milano", la sua promessa. Da parte della candidata sindaco è arrivata anche una stoccata alle liste avversarie quando ha rivendicato l'identità autenticamente civica della sua lista. "Questo non è un territorio di comizi politici per deputati o senatori", ha detto. "Dobbiamo dare conto solo ai cassaghesi del nostro programma e della nostra azione politica".
Senza mai sedersi durante tutta la serata, la sindaca Fumagalli è stata via via affiancata dai vari candidati che hanno presentato il programma della lista con proposte, più o meno nuove, più o meno già sentite Come quella del progetto counseling, illustrata dalla consigliera Vera Rigamonti, "che sarà rivolta a tutta la cittadinanza", in particolare a coloro che stanno vivendo una fase difficile per motivi vari: dalle relazioni ai problemi di abuso di sostanze o di ludopatia.

Sempre per quanto riguarda il sociale, ha parlato l'attuale assessore esterno, Laura Poletti, che ha messo in luce una serie di azioni da mettere in campo anche nel futuro: "continuare il sostegno a singole e famiglie, nel mercato immobiliare mettere in connessione domanda e offerta con comune come garante e con agevolazioni per i proprietari, migliorare le strutture scolastiche, promuovere corsi rivolti a giovani e meno giovani". Da parte della neo candidata Stefania Spinelli invece, è emersa la volontà di implementare la collaborazione con le associazioni del territorio e con un ente sovracomunale come il Consorzio Villa Greppi con l'obbiettivo di dar vita, insieme, a una "realtà eco-turistica".
Per farlo è ancora più necessaria la cura dell'ambiente su cui si sono focalizzati gli interventi della consigliera Sabrina Ferrante, che ha promesso un miglioramento dell'accessibilità e della sentieristica dei due parchi sul territorio comunale e una riqualificazione dei parchi-gioco, e della new entry Luisa Oricchio che ha tratteggiato l'ambizioso progetto di rendere Cassago Brianza, un comune "plastic-free": "è la scommessa anche della festa di quest'anno dell'associazione Freccia Rossa". Altri progetti sono stati illustrati dai candidati Francesco Claudio Longoni, Alessandro Fumagalli, Angelo Brenna e Basilio Pugliese che, da ex consigliere del PD a Monza e da "immigrato innamoratosi di Cassago Brianza", ha introdotto il tema del PGT. "Abbiamo un territorio da valorizzare e da custodire" ha detto, mettendo l'altolà a nuove edificazioni e nuove metrature e favorendo invece, il recupero.

Al di là delle dichiarazioni di principio, qualche parola in più è stata spesa dalla candidata sindaca Rosaura Fumagalli sulla questione della cava Holcim: "entro il 2022 scadrà la convenzione mentre entro il 2024 è fissato il ripristino della cava. In parte va mantenuta produttiva, possibilmente con attività dedite al terziario e dall'impatto ambientale nullo, in parte va potenziata la sua funzione naturalistica, dando vita a progetti per renderla attrattiva anche per non cassaghesi".
Dopo gli interventi degli ultimi due candidati, Roberta Bodega, Matteo di Santo, ha preso la parola l'attuale assessore agli affari economici, Antonio Carrino. Prima per evidenziare "la leadership forte di Rosaura Fumagalli, capace di metter insieme in pochi mesi una squadra competente per andare avanti" e poi per parlare dei risultati ottenuti e dei progetti futuri. "Vogliamo rendere ancora più efficienti gli edifici pubblici perché migliorarli significa avere dei risparmi e vogliamo coinvolgere i privati fin dalla stesura del PGT in collaborazione con il Politecnico" ha detto, ricordando anche l'esito positivo del bando Lumen "che migliorerà il sistema di illuminazione pubblica, riqualificando i pali luminosi.

Sulla sicurezza infine, l'assessore ha detto che "già ora ci sono diciassette telecamere che con la fibra ottica miglioreranno la loro qualità e potranno essere messe in connessione con un centro regionale". Alla fine, spazio per le domande per un confronto-dibattito: il silenzio della sala ha chiuso la serata.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco