Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 204.849.217
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 29/06/19

Lecco: V.Sora: 169 µg/mc
Merate: 172 µg/mc
Valmadrera: 172 µg/mc
Colico: 135 µg/mc
Moggio: 191 µg/mc
Scritto Sabato 11 maggio 2019 alle 18:45

Missaglia: con Cab e Fuoriclasse 2°serata dedicata ai disturbi dell'apprendimento (DSA)

Si è svolto giovedì 9 maggio a Palazzina Teodolinda di Missaglia il secondo appuntamento organizzato dall'associazione Fuoriclasse sui Disturbi dell'apprendimento (DSA): un incontro rivolto a genitori, insegnanti, educatori e chiunque fosse interessato e sensibile all'argomento.

Da sinistra Amalia Guanella di Fuoriclasse con le specialiste di Cab, Valentina Mauri e Stefania Bottari

La serata è stata presentata dagli specialisti di Cab Polidiagnostico: la logopedista Stefania Bottari e la psicologa e psicoterapeuta Valentina Mauri, che hanno spiegato esaustivamente tutti gli aspetti legati ai disturbi dell'apprendimento a scuola.
"L'obiettivo di questo incontro è informare e diffondere il problema cercando di cogliere i campanelli d'allarme per intervenire nel caso in cui ci si trovi di fronte a un disturbo di questo tipo. Lo scopo è dunque quello di rendere l'iter scolastico del bambino più sereno, non facendolo sentire sbagliato o fuoriposto" ha detto la specialista Valentina Mauri.

Il rendimento scolastico scarso di un bambino è attribuibile a diversi fattori; potrebbe essere dovuto ad un disturbo come un ritardo mentale - in cui il bambino è lento nell'acquisire nozioni e dunque fa fatica nello studio -ad un disturbo generalizzato dello sviluppo, che riguarda aspetti socio relazionali e comunicativi, l'Epilessia, l'ADHD, disturbo da deficit dell'attenzione e iperattività, oppure possiamo trovarci di fronte a deficit sensoriali, svantaggi socio-culturali o aspetti psicopatologici.

Dal 2012 sono stati introdotti i B.E.S. (bisogni educativi speciali), ovvero particolari esigenze educative che possono manifestare gli alunni anche solo per determinati periodi, per motivi fisici, biologici, fisiologici o anche per ragioni psicologiche, sociali. In tutti questi casi è necessario che le scuole offrano adeguata e personalizzata risposta.

Per diagnosticare un DSA vengono somministrati ai soggetti dei test standardizzati di lettura, scrittura e calcolo. Nella dislessia si va a valutare la velocità nella lettura di brani e la correttezza misurata grazie al numero di errori di lettura; non si valuta invece la comprensione del testo.

Identificare il DSA significa poter attuare misure compensative e dispensative per il bambino che ne soffre, cercando di evitare eventuali disturbi secondari per la mancata identificazione.
''Ci sono alcuni campanelli d'allarme che i genitori o gli insegnanti devono notare'' hanno spiegato le specialiste, come la difficoltà a memorizzare le filastrocche, inadeguato riconoscimento della destra o della sinistra, errori fonologici nella scrittura, difficoltà a controllare la punteggiatura.

La dislessia e la disortografia possono essere diagnosticate dalla seconda elementare mentre la discalculia dalla terza.
Per i bambini viene studiato un PDP (piano didattico personalizzato), in cui il soggetto può usufruire di strumenti compensativi che permettono di colmare carenze funzionali determinate dal disturbo.

Al termine dell'incontro sono state poste alcune domande alle specialiste, che hanno saputo rispondere in maniera esaustiva data la loro notevole esperienza e preparazione, riuscendo a togliere ogni dubbio a tutti i presenti in sala riguardo l'importante l'argomento.
Articoli correlati:
05.05.2019 - Missaglia, Fuoriclasse: eventi sui disturbi dell'apprendimento
M.T.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco