Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 204.656.186
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 29/06/19

Lecco: V.Sora: 169 µg/mc
Merate: 172 µg/mc
Valmadrera: 172 µg/mc
Colico: 135 µg/mc
Moggio: 191 µg/mc
Scritto Lunedì 27 maggio 2019 alle 22:26

Casatenovo: nonostante il dato delle europee tutto a favore della Lega, Galbiati ribalta i pronostici e si conferma Sindaco

Filippo Galbiati durante la proclamazione con gli avversari Marco Pellegrini e Christian Perego

Si appresta ad amministrare il paese per il secondo mandato consecutivo Filippo Galbiati che ha conquistato la maggioranza assoluta dei voti (3780 per la precisione, il 51,84%) con la sua lista civica "Persone e Idee per Casatenovo".
Le elezioni tenutesi domenica 26 maggio hanno quindi sancito la vittoria del primo cittadino uscente e della formazione di centrosinistra, facendo registrare 2874 voti (39,42%) per Marco Pellegrini, candidato sindaco della lista "Più Casatenovo" sostenuta da Lega e Forza Italia e 637 (8,74%) per il Movimento Cinque Stelle di Christian Perego.

I sostenitori di Persone e Idee e del Movimento Cinque Stelle

Nonostante il forte distacco - in termini di preferenze finali - tra le liste, la tensione e l'atmosfera carica di aspettative si è fatta sentire fin dalle prime ore dello spoglio delle urne nel pomeriggio di lunedì anche a causa dell'iniziale ''testa a testa'' fra la formazione di Galbiati e quella di Pellegrini, soprattutto nel seggio del capoluogo. Il distacco tuttavia si è fatto, con il trascorrere dei minuti, sempre più consistente.

VIDEO - il discorso di Galbiati dopo la rielezione



E' stato però intorno alle 18.30 che i presidenti di commissione del capoluogo e di tutte le frazioni hanno proclamato i dati definitivi alla presenza di alcuni elettori, dei candidati e della autorità competenti, confermando il dato che sembrava già emergere man mano che i voti venivano resi noti.

L'ingresso del riconfermato sindaco Galbiati al seggio dell'istituto Fumagalli

Prima della proclamazione ufficiale, è stato il candidato sindaco Marco Pellegrini a rompere il ghiaccio parlando per primo dei possibili risultati finali. "Ovviamente dopo il dato delle europee di ieri sera ci aspettavamo di poter contare su più voti rispetto a quelli che sembrano emergere ora, visto che la Lega si è confermata il primo partito in Italia. Nonostante questo, essendo un candidato sindaco apartitico senza nessuna affiliazione politica specifica, non la sto vivendo come una sconfitta vera e propria perché il nostro impegno non finisce qui, ma daremo comunque il nostro contributo dai banchi dell'opposizione. Da cittadino mi sarei aspettato una più intensa volontà di cambiamento da parte dell'elettorato casatese, soprattutto perché in questo paese non sono ancora stati fatti alcuni degli interventi più importanti per migliorarne l'aspetto e la vivibilità''.

La stretta di mano con Pellegrini e Perego

Forte la delusione anche per i candidati del Movimento Cinque Stelle che hanno visto eroso parte del proprio elettorato a favore di quello del centrodestra, un dato in linea con quello nazionale ed europeo, come ci ha spiegato il candidato sindaco Christian Perego.

"Il risultato di oggi sembra essere stato particolarmente influenzato dal dato delle europee. Probabilmente non siamo riusciti a trasferire ai cittadini le nostre battaglie e il senso dei nostri progetti. Dovremo cercare in futuro di cambiare il modo di trasmettere il nostro messaggio di cambiamento per avvicinarci progressivamente al cittadino, per questo non smetteremo di essere presenti sul territorio per cercare di apportare un miglioramento a Casatenovo. La riconferma di Galbiati a mio parare è sintomo del fatto che i cittadini votano nelle comunali soprattutto in base alla persona e non tanto alla politica promossa e lui ha un elettorato storico che era molto difficile da conquistare. Continueremo comunque a dare un'alternativa valida ai casatesi, e cercheremo lo stesso di rappresentare gli interessi e i bisogni della parte di elettorato che ci ha riconfermato rispetto alle elezioni del 2014 e anche quelli che non ci hanno scelto".

Il nuovo consiglio comunale che sarà operativo a partire dai prossimi giorni sarà quindi composto dai tre candidati sindaci, con l'entrata di Sironi Francesco, Comi Marta, Viganò Daniele, Baio Enrica, Riva Gaia Maria Giulia, Picchi Marta, Caldirola Gaetano, Spreafico Gaia, Galbusera Agostino, Crippa Fabio, Beretta Umberto di Persone e Idee per Casatenovo mentre all'opposizione saranno presenti Beretta Barbara, Citterio Lorenzo e Paleari Marcello di Più Casatenovo.

Il gruppo di Più Casatenovo

"Vorrei dedicare questa vittoria a Mario Tentori, ex sindaco di Barzago che è venuto a mancare pochi mesi fa" ha dichiarato Galbiati dopo l'annuncio della vittoria. "Per me è stato un esempio di sindaco responsabile e competente, ed è giusto ricordarlo proprio ora perché penso che per tutti la sua figura e il suo impegno sia un ricordo stimolante e positivo per questo paese. Vorrei ringraziare tutti coloro che mi sono stati vicini e che hanno accompagnato me e la mia squadra in questo percorso, soprattutto in questi giorni di campagna elettorale dove ho avuto modo di confrontarmi con le aspettative dei cittadini che non sono riuscito a soddisfare in questo mandato. La rielezione è sicuramente più difficile della prima vittoria perché significa garantire il proprio impegno con ancora più motivazione e volontà di migliorare ciò che non si è riuscito a fare e lavorare con maggiore responsabilità. Vedo comunque in questo risultato il segno che il paese condivida il nostro impegno e la nostra visione, e penso che non si sia sentito abbandonato o non ascoltato in questi anni, apprezzando il programma che è stato portato avanti. E' stato complessivamente un grande risultato per una lista di centrosinistra soprattutto visto l'andamento nazionale e mi piacerebbe respirare a Casatenovo un clima politico e sociale lontano dalla conflittualità che cresce a livello generale''.

Anche i candidati sindaci dell'opposizione hanno voluto ringraziare l'elettorato e i membri di ogni lista, ricordando come tutti loro diano un valore aggiunto a Casatenovo, e soprattutto le famiglie e i parenti che gli sono stati vicini e che non hanno mai smesso di supportarli. L'importante, hanno rimarcato tutti e tre i candidati, è comunque lavorare per il bene di Casatenovo e proprio per questo fine i giorni prima delle elezioni si sono svolti senza problemi e contrasti in un clima di autentico spirito democratico e di reciproca lealtà.
Martina Besana
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco