Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 204.656.319
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 29/06/19

Lecco: V.Sora: 169 µg/mc
Merate: 172 µg/mc
Valmadrera: 172 µg/mc
Colico: 135 µg/mc
Moggio: 191 µg/mc
Scritto Lunedì 27 maggio 2019 alle 22:47

Colle B.za: Galbusera stravince con il 75% dei voti. Deluso lo sfidante Dal Lago

Tiziana Galbusera stravince le elezioni a Colle Brianza. Terminata l'era del sindaco Marco Manzoni, il gruppo di maggioranza «Uniti per Colle» ha trovato nella figura dell'assessore al bilancio uscente, un nuovo sindaco in grado di confermare gli ottimi risultati elettorali del suo predecessore.
A distanza di cinque anni, la maggioranza continua a conquistare oltre il 75% dei consensi elettorali. Con 801 voti conquistati, «Uniti per Colle» ha staccato ampiamente la minoranza di «Riorganizziamo Colle» - guidata Aldo Dal Lago - ferma a 260, pari al 24,51% dei consensi.

Tiziana Galbusera, neo sindaco di Colle Brianza

Nonostante la lista di minoranza si sia completamente riorganizzata, candidando - a differenza di cinque anni fa - quasi tutti cittadini di Colle Brianza, i consensi ottenuti non hanno subito grandi incrementi.
«Risultato più che deludente - come ha avuto modo di ammettere lo stesso Dal Lago - Non migliorare nonostante tutti questi anni di sforzi di partecipazione e di informazione alla cittadinanza e incassare lo stesso numero di voti rispetto al 2014 è più che deludente. È una delusione totale».
Sul futuro ruolo come consigliere di minoranza il candidato sindaco di «Riorganizziamo Colle» ha scelto di non sbilanciarsi: «Inizialmente vista la cocente delusione verrebbe voglia di chiedersi perché continuare, anche se poi vedo quel 20% che ci ha
Aldo Dal Lago
dato fiducia, una parte di popolazione che sento vicina e che penso che meriti di avere qualcuno che la rappresenti. Nei prossimi giorni mi confronterò con i membri del mio gruppo».
Tutt'altro clima si respira fra i membri della maggioranza di «Uniti per Colle»: «Devo ringraziare - ha dichiarato Tiziana Galbusera - gli elettori che ci hanno accordato questa fiducia così ampia. Lavorerò a fondo per tutti i cittadini di Colle Brianza. Devo anche ringraziare il mio gruppo che mi ha sostenuto in questa campagna elettorale».
Un risultato, quello ottenuto da «Uniti per Colle», che lascia poco spazio a interpretazioni, anche relativamente ad alcune polemiche maturare negli scorsi giorni a seguito di alcuni volantini distribuiti dal gruppo di minoranza di «Riprendiamoci Colle» particolarmente critici nei confronti della maggioranza uscente: «Forse - ha continuato Galbusera - non c'era bisogno di fare certe polemiche».
Fra i consiglieri più votati di «Uniti per Colle» che, in base alle preferenze ottenute, dovrebbero entrare in consiglio comunale troviamo: Anghileri 74, Nappa 65, Pirola 54, Sottocornola 43, Kumar 39, Perego 39, Colombo 19, Crippa 15 e il consigliere più anziano fra Fumagalli e Micucci, che hanno ottenuto entrambi 3 preferenze.
Per la minoranza di «Riprendiamo Colle» le preferenze sono state: Ratti 21, Cantaluppi 19, Galliani 11, Zuffi 10, Tavola 8, Mauri 6, Carovana 3, Valagussa 2, Albarosa 2, De Carlini 1. Oltre ad Aldo Dal Lago, dovrebbero quindi entrare sedere fra i banchi del consiglio comunale Ratti e Cantaluppi.
L.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco