Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 212.189.466
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 18/09/19

Lecco: V.Sora: 96 µg/mc
Merate: 112 µg/mc
Valmadrera: 101 µg/mc
Colico: 106 µg/mc
Moggio: 102 µg/mc
Scritto Venerdì 28 giugno 2019 alle 09:49

COMUNE DI MISSAGLIA: AVVIO DEL PROCEDIMENTO DEL NUOVO DOCUMENTO DI PIANO E VARIANTE AL PIANO DEI SERVIZI E PIANO DELLE REGOLE DEL VIGENTE PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO

COMUNE DI MISSAGLIA - Provincia di Lecco

AVVIO DEL PROCEDIMENTO PROCEDIMENTO DEL NUOVO DOCUMENTO DI PIANO E VARIANTE AL PIANO
DEI SERVIZI E PIANO DELLE REGOLE DEL VIGENTE PIANO DEL GOVERNO DEL TERRITORIO (P.G.T.)
CON RELATIVA PROCEDURA DI VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA (VAS) E VALUTAZIONE
DI INCIDENZA SUL ZCS - VALLE SANTA CROCE E VALLE DEL CURONE.

(Ai sensi dell'art. 13 comma 2 della L.R. 12/2005 e s.m.i.)

VISTO:

La L.R. 12.12.2006 n° 23 "Disciplina dei servizi locali di interesse economico generale. Norme in materia di rifiuti, di energia, di utilizzo del sottosuolo e di risorse idriche"
La L.R. 11.03.2005 n° 12 per il Governo del Territorio e s.m.i., ed i relativi criteri attuativi
La L.R. 28.11.2014 n° 31 "Disposizioni per la riduzione del consumo di suolo e la riqualificazione del suolo degradato"
La L.R. 26.05.2017 n° 16 "Modifiche all'art. 5 della L.R. 31/2014"
La Dcr d.c.r. n° X/1523 del 23.05.2017 con la quale il Consiglio Regionale ha adottato l'integrazione del Piano Territoriale Regionale ai sensi della L.R. 31/2014
Il D.lgs n° 152 del 03.04.2006 "Norme in materia di ambiente" e s.m.i.
l'art. 4 della L.R. 11.03.2012 e s.m.i. "Legge per il Governo del Territorio"
il D.C.R. 13.03.2007 n° VIII/351 " indirizzi per la valutazione di Piani e Programmi"
la deliberazione di Giunta Regionale VIII/6420 del 27.12.2007

La delibera di Giunta Comunale n° 75 del 06/06/2019 con oggetto "AVVIO DEL PROCEDIMENTO DEL NUOVO DOCUMENTO DI PIANO E VARIANTE AL PIANO DEI SERVIZI E PIANO DELLE REGOLE DEL VIGENTE PIANO DEL GOVERNO DEL TERRITORIO (P.G.T.) CON RELATIVA PROCEDURA DI VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA (VAS) E VALUTAZIONE DI INCIDENZA SUL ZCS - VALLE SANTA CROCE E VALLE DEL CURONE"

IL RESPONSABILE DELL'AREA EDILIZIA PRIVATA ED URBANISTICA
RENDE NOTO

L'AVVIO DEL PROCEDIMENTO per la redazione degli indirizzi e le strategie che costituiranno riferimento per la redazione del nuovo Documento di Piano e per la Variante al piano delle regole ed al piano dei servizi vengono di seguito indicate a titolo esemplificativo ma non esaustivo:

revisione degli indirizzi strategici di politica urbanistica attraverso un confronto col nuovo quadro socioeconomico
adeguamento della strumentazione urbanistica comunale ai contenuti del sistema territoriale del Piano Territoriale Regionale e Piano Paesistico Regionale, nonché alla variante di integrazione al P.T.R. prevista dalla L.R. 31/2014 in materia di riduzione del consumo di nuovo suolo, quest'ultimo approvato con deliberazione di Consiglio Regionale n° 411 del 19.12.2018 e pubblicato sul BURL n° 11 del 13.03.2019
redazione di uno strumento urbanistico adeguato alla percentuale di riduzione della soglia di consumo di nuovo suolo , resa esecutiva dalla recente approvazione in consiglio regionale dell'adeguamento del Piano Territoriale Regionale, e della " carta del consumo di suolo" , in attuazione delle disposizioni contenute nel piano sopraordinato.
analisi degli ambiti di trasformazione ed espansione previsti nel Piano delle Regole e nel Documento di Piano in relazione ai contenuti propri della L.R. 31/2014 così come modificata dalla L.R. 16/2017, della L.R. 12/2005 e s.m.i. e dei recenti criteri di attuazione con il criterio dell'esame delle reali esigenze di espansione del territorio comunale anche in applicazione del criterio del "bilancio ecologico", valutando le aree ed i contesti edificabili in termini quantitativi e qualitativi.
revisione delle previsioni urbanistiche relative al comparto della "pocilaia", confermando la parte riconducibile all'intervento di "rigenerazione urbana" e riducendo l'intervento di espansione e completamento in considerazione sia di quanto espresso nel parere acquisito da parte della Soprintendenza dei Beni Architettonici che della soglia di riduzione di consumo di suolo prevista per l'ATO a cui appartiene Missaglia nel Piano Territoriale Regionale.
ridefinizione degli attuali ambiti di trasformazione previsti nel Documento di Piano, privilegiando la realizzazione di spazi pubblici da destinare a parcheggio nella località posta in prossimità del monastero della Misericordia, ed eliminazione delle previsione di edificazioni in ambiti agricoli di valore paesaggistico e con criticità di natura idrogeologica.
revisione degli ambiti territoriali con previsione di edificazione approvati e/o convenzionati in fase di decadenza , anche in relazione all'aggiornamento dello studio idrogeologico del territorio comunale.
aggiornamento del piano dei servizi, in relazione alle opere pubbliche realizzate in attuazione dello strumento vigente ed eventuali modifiche finalizzate al miglioramento del sistema dei servizi.
introduzione dei criteri di perequazione e compensazione di incentivazioni per il recupero del centro storico e di utilizzo e/o recupero del patrimonio edilizio esistente, avendo come riferimento i nuovi disposti regionali in materia di recupero e riqualificazione del patrimonio edilizio esistente.
revisione della normative tecnica di attuazione con adeguamento ai disposti normativi e regolamentari vigenti in materia e volti ad esplicitare il progetto di piano, nonché introduzione dei disposti regolamentari in materia di invarianza idraulica ed idrogeologica.
rappresentazione coerente allo stato dei luoghi derivante dalla giusta rappresentazione delle proprietà e delle confinanze.

Secondo i disposti previsti dall'art. 4 della L.R. 12/2005 e s.m.i. la variante generale sarà accompagnata della relativa procedura di Valutazione Ambientale Strategica e Zona a protezione speciale ZCS- Valle Santa Croce e Valle del Curone

AVVISA

chiunque abbia interesse, anche per la tutela degli interessi diffusi, a presentare suggerimenti o proposte che abbiano come riferimento le argomentazioni sovraesposte potranno presentare istanza in duplice copia in carta semplice entro le ore 12.00 del giorno 24 LUGLIO 2019 al protocollo del Comune di Missaglia, via Matteotti n° 6 (Lc), negli orari di apertura degli uffici al pubblico oppure inviare via l'istanza via posta certificata all'indirizzo: comune.missaglia@pec.regione.lombardia.it  
Per eventuali chiarimenti è possibile rivolgersi all'ufficio tecnico comunale negli orari di ricevimento al Pubblico Martedi 15.45/18.45 - Mercoledì 10.00/13.00

Il Responsabile dell'Area Edilizia Privata ed Urbanistica
F.to Arch. Maurizio Corbetta

L'Autorità Competente per la VAS
Responsabile del Procedimento
F.to Ing. Fausto Milani

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco