Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 204.513.924
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 29/06/19

Lecco: V.Sora: 169 µg/mc
Merate: 172 µg/mc
Valmadrera: 172 µg/mc
Colico: 135 µg/mc
Moggio: 191 µg/mc
Scritto Domenica 07 luglio 2019 alle 10:16

Costa Masnaga, assalto da film ad un deposito di sigarette: una banda sbarra la strada con camion rubati e fugge con un ingente bottino

Il modus operandi parrebbe essere lo stesso di un colpo pressochè identico messo a segno nella notte tra il 30 giugno e il primo luglio a Cortefranca, in provincia di Brescia. In quel caso era stato assalto un deposito dei Monopoli di Stato, bloccando l'accesso al magazzino attraverso l'uso di camion risultati provento di furto. Nel bottino erano finiti sigarette, gratta e vinci e valori bollati per un valore totale che si aggirerebbe attorno agli 80mila euro.

Delle immagini scattate questa notte

Stessa scena da film registratasi nelle ore di buio a cavallo tra ieri e oggi in quel di Costa Masnaga. Un banda di malviventi, secondo quanto si è appreso, avrebbe sbarrato l'accesso alla Bonicelli Logistica e Distribuzioni di via Leonardo da Vinci, società magazzino di "bionde" da distribuire poi sul territorio della provincia di Lecco, disponendo lungo la via alcuni mezzi pesanti rubati nei giorni precedenti (a Mariano Comense, Lurate Caccivio, Baranzate), salvo poi utilizzare uno di questi tir - di proprietà di un'azienda di Carate Brianza - quale ariete per introdursi nel capannone e asportare celermente cinquanta pacchi di sigarette mentre, ovviamente, l'allarme era già entrato in funzione.

Due immagini scattate questa mattina

In posto - erano all'incirca le 3 di notte - sono così confluite più pattuglie dell'Arma dei Carabinieri oltre agli operatori della Sicuritalia. Ma dei ladri, complice anche la vicinanza con la ss36, non c'era già più traccia se non l'ingegnoso sistema di sbarramento, replica di quello usato soltanto una settimana fa a Cortefranca.
Da quantificare il valore del tabacco asportato, con la cifra sicuramente non di poco conto. Tutt'altro.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco