Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 213.471.988
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 31/10/19

Lecco: V.Sora: 32 µg/mc
Merate: 42 µg/mc
Valmadrera: 32 µg/mc
Colico: 35 µg/mc
Moggio: 68 µg/mc
Scritto Lunedì 08 luglio 2019 alle 11:52

Garbagnate: secondo titolo in una settimana per Mara Fumagalli, che conquista l'europeo di MTB

Non solo campionessa italiana. Mara Fumagalli è ora fresca di un titolo europeo. La giovane ciclista di Garbagnate Monastero si è infatti laureata campionessa europea nella specialità Marathon di mountain bike (MTB).
In meno di una settimana ha inanellato una serie di successi tali da far invidiare le avversarie e da rendere orgogliosi lei, i suoi familiari, i suoi concittadini di Garbagnate Monastero e soprattutto l'intera nazione. Questa vittoria ha infatti permesso di portare in alto la bandiera italiana, davanti all'intera Europa.

Mara Fumagalli

Mara, 32 anni, membro dell'Focus XC Italy Team, ha conquistato il titolo con la gara che si è disputata sabato 6 luglio a Kvam, un comune norvegese della contea di Hordaland. Il tracciato prevedeva 70 chilometri per complessivi 1750 metri di dislivello. Distanza che la ciclista ha coperto in 3 ore e 28 minuti e 12 secondi, riuscendo a tagliare il traguardo 15 secondi prima della collega slovena Blaza Pintaric. Al terzo posto, con un accumulo di 34 secondi, la svedese Jennie Stenrhag.
Un titolo, quindi, abbastanza sofferto ma per il quale Mara si era già mostrata serena in settimana, quando avevamo avuto occasione di rintracciarla al telefono mentre si trovava già nel nord Europa. Dopo aver provato il percorso ci aveva descritto la prima parte come molto tecnica, mentre la seconda metà "quasi come fosse una gara su strada". Si era anche detta fiduciosa di poter ottenere una medaglia e, lo avevamo capito, sapeva che se tutto fosse andato per il verso giusto, avrebbe stretto al collo la medaglia d'oro. Così è stato e per la prima volta si è laureata al campionato europeo.

La giovane ha alle spalle precedenti importanti. Già campionessa italiana 2018 dove ha vinto l'Assietta Legend di Sestriere, 93 chilometri di gara tra le montagne che separano la Val Chisone e Val Susa, quest'anno ha vinto undici gare su undici, compresa la Sirente Bike Marathon (108 chilometri per 3.500 metri di dislivello) che le ha permesso di riconfermarsi campionessa italiana, facendole tenere la maglia tricolore per un altro anno. Inoltre ha messo a segno il colpo anche alla decima edizione della HERO Südtirol Dolomites. Ora la conquista del titolo europeo che, di diritto, la porta in alto e le da il lasciapassare per il mondiale che si terrà a settembre in svizzero.

Anche l'amministrazione comunale si è mostrata vicina alla neocampionessa inviando, poco dopo la diffusione della notizia, un messaggio di congratulazioni.
Articoli correlati:
05.07.2019 - Garbagnate: Mara Fumagalli si riconferma campionessa italiana Marathon con MTB
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco