Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 204.513.764
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 29/06/19

Lecco: V.Sora: 169 µg/mc
Merate: 172 µg/mc
Valmadrera: 172 µg/mc
Colico: 135 µg/mc
Moggio: 191 µg/mc
Scritto Martedì 09 luglio 2019 alle 15:41

Barzanò: nuova location, ma impegno ed entusiasmo per il torneo ''Cata nel cuore''

Tanti gli atleti scesi in campo l'altro giorno in memoria di Luca Catalano, il giovane originario di Nibionno, scomparso a seguito di un incidente avvenuto durante una partita di calcio nove anni fa. Da questa tragedia i suoi amici più stretti si sono uniti cercando un modo per ricordarlo.
Domenica 7 luglio è stata una giornata all'insegna di sport e partecipazione presso il campo sportivo della Luciano Manara a Barzanò. In questa sede per la prima volta, i volontari dell'associazione "Cata nel Cuore" hanno organizzato una manifestazione durante la quale si sono confrontate circa cinquanta squadre divise nelle discipline del calcetto a cinque e della pallavolo a quattro.

I volontari dell'associazione ''Cata nel Cuore''

"Luca ci ha lasciati nel marzo del 2010 all'età di ventitre anni mentre stava facendo una delle cose che più amava: giocare a pallone. Dopo quell'avvenimento noi che eravamo dei suoi cari amici, ci siamo stretti l'un l'altro e abbiamo cominciato a pensare a come, grazie al suo ricordo, poter fare del bene. Per questo motivo abbiamo deciso di creare un'associazione che permettesse a tutti di divertirsi nel nome dello sport'' ci hanno spiegato gli organizzatori.

''Nell'estate 2011 abbiamo organizzato la prima edizione del torneo in memoria di Luca presso l'oratorio di Tabiago che ha riscosso un grande successo. Negli anni successivi l'iniziativa è andata avanti riuscendo sempre a soddisfare noi organizzatori per quanto riguarda la partecipazione. L'anno scorso abbiamo deciso di prenderci una pausa per problemi di organizzazione interna, ma quest'anno abbiamo ricominciato con una grande novità, ovvero la location. Infatti qui nello spazio messo a nostra disposizione dalla Manara Calcio abbiamo una struttura già pronta che ci ha permesso di liberarci da molto lavoro che, presso l'oratorio di Tabiago dove si sono svolte le scorse edizioni, era necessario svolgere: ad esempio la preparazione dei campi e la creazione di una struttura per il ristoro" ci hanno raccontato i volontari.

Cambiando la location del torneo, i volontari ci hanno confessato di essere riusciti a riscuotere ancora più successo, richiamando squadre da tutta la provincia di Lecco e di Monza.
Una quarantina di volontari di età compresa tra i venti e sessant'anni, si sono occupati di tanti aspetti dell'evento: dalla creazione dei campi al montaggio delle reti, dal rifornimento dei viveri alla preparazione del ristoro per i tanti intervenuti. Una macchina organizzativa ben collaudata che ha funzionato a meraviglia e che ha dato la possibilità ai partecipanti di passare una serena giornata sotto il caldo sole di luglio.

Tutti i volontari vogliono ringraziare la Manara Calcio che oltre agli spazi del suo centro sportivo, ha anche messo a disposizione i giudici di gara per arbitrare le partite.

Tutti gli anni il ricavato è sempre stato dato in beneficenza: i proventi delle prime due edizioni hanno sostenuto gli abitanti dell'Emilia Romagna dopo il terribile terremoto che ha colpito quelle zone; quest'anno ciò che è stato guadagnato verra anch'esso donato ad un ente benefico ancora da identificare.

Un evento meraviglioso che porta dentro di sé una motivazione onorevole: ricordare chi ha fatto del bene, facendo del bene.

G.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco