Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 212.210.176
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 18/09/19

Lecco: V.Sora: 96 µg/mc
Merate: 112 µg/mc
Valmadrera: 101 µg/mc
Colico: 106 µg/mc
Moggio: 102 µg/mc
Scritto Mercoledì 10 luglio 2019 alle 10:00

Barzanò: tre giorni a Mézières per celebrare i trent'anni del gemellaggio italo-francese

In occasione del trentesimo anniversario del gemellaggio con il comune di Mèziéres-en-Brenne, 53 barzanesi si sono recati in Francia per festeggiare questa unione che ormai segna i due paesi da decenni.

Al centro i sindaci Camus (Mézières en Brenne) e Aldeghi (Barzanò)

"Il programma prevedeva tre giornate: siamo partiti alle ore 23 di giovedì 4 luglio e ci siamo fermati a Clermont-Ferrand dove una delegazione di nostri amici francesi ci aspettava. Qui abbiamo fatto visita alla cattedrale nera costruita in pietra lavica, abbiamo poi fatto un giro per la città vedendo anche la statua di Vercingetorige e successivamente abbiamo pranzato in un ristorante del 1513 data dell'origine del palazzo ora sede di una creperie molto particolare sono si possono gustare i tre piatti della tradizione dell'Auvergne (zona dei vulcani e dei Pirenei francesi)'' ci ha spiegato la presidente del comitato di gemellaggio Antonella Proserpio. ''Dopo questa tappa siamo ripartiti alla volta di Mèziéres dove siamo arrivati circa per le 18.30: qui abbiamo incontrato tutte le famiglie ospitanti, dopo un piccolo momento di relax ci siamo riuniti tutti per la cena di condivisione nella Sala delle Feste del comune ospitante''.

È stata una serata molto bella perché in questa occasione si sono ricordate le origini, e festeggiato il trentesimo anniversario di gemellaggio. In onore di questo evento il paese era bardato con i colori italiani e il municipio del comune di Mèziéres ha preparato, per il comune di Barzanò una targa con la distanza in chilometri, con segnato il modo in cui è possibile raggiungere la cittadina francese, cioè a piedi, in bicicletta, a cavallo o con il calesse, così come si effettua la famosa manifestazione ''La randonnée de la Brenne'' che si svolge nel mese di agosto.

''Avremo quindi all'esterno del comune di Barzanò questa insegna e l'abbiamo inaugurata anche a Mèziéres. Il giorno successivo, in occasione dei 500 anni della morte di Leonardo da Vinci, siamo andati tutti con le famiglie ospitanti a visitare il castello di Amboise, la tomba di Leonardo e nel pomeriggio abbiamo visitato Clos Lucé, ovvero la residenza dell'artista. Abbiamo mangiato a mezzogiorno in un vigneto di denominazione Touraine, dove ci hanno raccontato la storia dei vini e abbiamo passeggiato per i vigneti con in mano un buon calice''.

In serata, una volta sistemati, grande festa in piazza con il mercato coperto, presso il quale sono stati cucinati cosciotti di maiale alla brace. Dopo musica e danze c'è stato un momento della cerimonia ufficiale con i discorsi dei due sindaci: Giancarlo Aldeghi e Jean Louis Camus alla presenza dei presidenti del comitato gemellaggio: Antonello Proserpio e Sylvie Lefort.

''Abbiamo potuto notare una grande partecipazione da parte della cittadinanza di Mèziéres, tanto trasporto e anche tante lacrimucce perché abbiamo creduto a questo gemellaggio 30 anni fa e ancora ci crediamo. Crediamo in una Europa solida che dia la possibilità ai nostri giovani di poter viaggiare senza frontiere, sapendo che bisogna imparare ad accettare le differenze per volersi bene ed evitare problemi'' ha proseguito Antonella Proserpio, ricordando le tante persone che in questi anni ci hanno aiutato. In primis il segretario dell'associazione gemellaggio di Barzanò Sefora Meroni la quale ''è riuscita a venire nonostante nella giornata di lunedì 8 luglio si dovesse laureare con una tesi in mediazione linguistica e culturale dal titolo: Dalla Brenta alla Brianza trent'anni di gemellaggio con il cuore in Europa. Siamo particolarmente felici e orgogliosi perché dopo così tanto tempo la nostra storia risulta racchiusa all'interno della tesi di una ragazza splendida''.

Il giorno successivo i gruppi gemelli si sono riuniti in piazza per fare colazione insieme, poi c'è chi è andato a visitare la casa del Parco naturale regionale della Brenne, chi con le proprie famiglie hanno visitato altre cittadine e castelli, chi è andato ad assistere alla messa con i canti gregoriani dei monaci benedettini, e chi ha visitato le fattorie didattiche, per ritrovarci poi alle 11.30 nella chiesa di Santa Maria Maddalena di Mèziéres che recentemente ospita tutte le traduzione sulla vita e la storia della chiesa compresa anche la traduzione in lingua italiana realizzata dalle ragazze del Liceo Linguistico Parini di Barzanò.

''Dopo l'ultimo pranzo ci siamo riuniti per inaugurare l'insegna Barzanò 890 km, ora aspettiamo solo l'occasione per poterlo fare anche noi sul muro del Municipio di Barzanò. Siamo partiti tutti con le magliette banche con il simbolo del gemellaggio realizzato da una ragazza francese, eravamo in questo modo tutti uguali senza alcun tipo di distinzione. Tra tanti abbracci e commozione siamo partiti e all'alba delle ore 4.00 dell'8 luglio siamo tornati" ha concluso Antonella Proserpio.

''Sono esperienze di vita che ognuno dei partecipanti porterà dentro di sè per sempre, anche perché la comitiva di barzanesi è composta da persone splendide che sanno apprezzare la condivisione e l'ospitalità genuine, così come le famiglie francesi, le quali hanno saputo aprire le porte con semplicità e ognuna con i proprio mezzi. Questo, a mio parere è il vero gemellaggio quello basato sull'amicizia, ed è per questo dura da così tanti anni, per ricordare anche ai ragazzi che il mondo è uno, che esiste un pianeta e un'umanità".
Marina Temperato
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco