Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 223.398.010
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 14/03/2020

Lecco: V.Sora: 66 µg/mc
Merate: 65 µg/mc
Valmadrera: 68 µg/mc
Colico: 63 µg/mc
Moggio: 85 µg/mc
Scritto Giovedì 18 luglio 2019 alle 08:21

Annone: sul ponte piste ancora chiuse. Anas attende il completamento dei percorsi

Il ponte sulla superstrada 36 c'è, ma non è interamente fruibile. È un'opera zoppa: le piste create a margine della carreggiata stradale, infatti, non possono essere percorse. Dopo l'inaugurazione, avvenuta il primo luglio alla presenza del governatore di Regione Lombardia e del Ministro alle infrastrutture e trasporti Danilo Toninelli oltre che dei rappresentanti di Anas, l'azienda appaltatrice dei lavori - costati, lo ricordiamo, circa 2.8 milioni di euro - ha terminato gli ultimi lavori di lavori di finitura dell'impalcato.

Alcune immagini del nuovo ponte in SS36

Soltanto negli scorsi è terminata anche la fase di messa in sicurezza: sono state infatti posizionate delle reti metalliche, di colore arancione - dunque ben visibili anche transitando sulla statale - che fungono da protezione lungo le piste pedonali e ciclabili. Proprio qui sta la beffa: le due piste sono state costruite, come prevedeva il progetto, ma sono chiuse al transito. Una porzione di rete metallica unitamente a un grosso blocco di cemento ne impedisce il passaggio.

Una decisione da impuntarsi alla mancanza del proseguo di tali percorsi lungo la strada provinciale 49, come hanno spiegato dall'ufficio stampa di Anas. "Dagli incontri che ci sono stati nella fase di progettazione sul ponte erano previste entrambe le piste ma, in sede di conferenza dei servizi a cui hanno partecipato tutti gli enti locali, era stato stabilito che fossero state aperte una volta predisposto il loro prolungamento. Fino a quando non ci saranno i percorsi pista lungo la provinciale, come era stato deciso in precedenza, le piste non saranno fruibili per ragioni di sicurezza. Non è però una strada di nostra competenza: noi abbiamo realizzato il ponte su incarico del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti secondo il progetto che abbiamo presentato". Una posizione, quella di Anas, non condivisa dal sindaco di Annone, Patrizio Sidoti: "Proprio all'imbocco del ponte, noi abbiamo una pista che conduce al lago. Non vedo quindi i motivi per cui debba restare chiusa al transito. La prossima settimana incontreremo e ci confronteremo con i referenti di Anas su questo aspetto".

Per la verità, l'opera non è solo orfana, si spera per poco tempo, delle piste ciclopedonali. All'appello perché essa possa dirsi effettivamente conclusa, manca anche la sensoristica per la rilevazione delle deformazioni e per il controllo dei veicoli in transito con sistemi di pesatura dinamica, oltre alle videocamere con sistema lettura-targhe collegate con la Sala Operativa Anas per monitorare i mezzi in transito.

Tale sistema consentirà l'archiviazione dei dati in locale ed in remoto con la possibilità di tracciare lo storico di tutte le misure eseguite e la gestione di eventuali allarmi derivanti, ad esempio, dal superamento di alcune soglie imposte. Oltre a questi dispositivi, dovrà essere posizionato anche un sistema di monitoraggio strumentale per determinare il peso globale dei veicoli transitanti, compreso quello di ogni singolo asse e di ogni singola ruota, data e ora del transito, superamenti sui limiti imposti e classificazione dei veicoli.

Come era stato in precedenza annunciato, si trattava di un allestimento previsto dopo l'apertura aperto il ponte. Trascorsi oltre quindici giorni non c'è ancora ma, rassicurano da Anas, "verrà programmato nel breve periodo".
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco