• Sei il visitatore n° 339.391.853
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 26 luglio 2019 alle 15:45

Garbagnate: stop alla nuova costruzione del ‘rustico’ e altre linee di indirizzo in cc

Discussione in consiglio comunale a Garbagnate Monastero, sulle linee programmatiche - e non solo - che segneranno l’attività amministrativa di “Tradizione e futuro”, la squadra al governo del paese.
Nel sociale il gruppo pianifica un’azione di rete e sinergia con le risorse sovra comunali, l’implemento del segretariato sociale per “rendere gli interventi più operativi e diretti che rispondano ai bisogni”, il focus sulle famiglie, la prevenzione sui minori e la creazione di uno sportello d’accoglienza.

In fatto di istruzione e cultura, proseguirà l’attività del piedibus, si valuterà il servizio di pre e post scuola e il ricollocamento del punto giochi. Quanto allo sport, oltre alla volontà di proporre serate tematiche e giornate per sperimentare attività meno conosciute, il gruppo intende applicare tariffe convenzionali alle società che si dimostrano presenti con attività ed eventi.
Allo stesso modo, si vuole incentivare l’attività delle associazioni che promuovono eventi per il tempo libero, mentre viene garantita la manutenzione dei parchi, dei giochi e degli arredi e si penserà alla posa di bagni pubblici.
Per la cura del verde pubblico invece, verrà rinnovata la convenzione con la protezione civile ma la grande manutenzione sarà affidata a ditte specializzate. C’è anche la volontà di dare vita a un “dog park” per far divertire in tutta libertà gli amici a quattro zampe.

In termini di urbanistica e territorio, l’amministrazione si propone di evitare lo spreco di suolo attraverso la salvaguardia delle zone sensibili; di avviare interventi migliorativi sugli edifici pubblici per l’efficientamento energetico; di sostituire le sorgenti di illuminazione pubblica; di riqualificare le ex scuole valutando un progetto di immobile per favorire le giovani famiglie e di attuare un piano della viabilità, in accordo con gli enti sovra comunali. Per la sicurezza, verranno attivati meccanismi in collaborazione con le forze dell’ordine e valutati contratti con le società di vigilanza; si valuterà  inoltre la posa di fossi, rallentatori a effetti acustici e impianto semaforico per pedoni.

Infine, dal punto di vista della comunicazione, “Tradizione e futuro” propone il miglioramento del sito web del comune e la programmazione di incontri periodici con le frazioni. Si lavorerà per trasmettere il consiglio in streaming; si creeranno una mailing list e una rubrica telefonica del cittadino per ricordare le scadenze dei pagamenti. Non verrà eliminata tuttavia la comunicazione attraverso volantini cartacei e verrà creato lo sportello del cittadino per le segnalazioni. Infine si intendono ridurre al minimo le consulenze esterne.
Dalla minoranza la capogruppo Elisabetta Rigamonti ha chiesto -  come già fatto durante il primo consiglio - chi si occuperà dei servizi sociali: sarà un incarico che ricoprirà il sindaco stesso “supportato dalle assistenti sociali che saranno efficienti ed efficaci”.

Il consigliere Gianpaolo Magli - subentrato al dimissionario Sergio Ravasi - è partito “alla carica” segnalando alcuni punti critici del paese a cui l’amministrazione ha puntualmente risposto.
Sul verde e l’erba alta il primo cittadino Mauro Colombo ha detto: “Abbiamo trovato questa situazione al nostro insediamento e ora stiamo correndo ai ripari, mettendo in campo le nostre strategie”. Il sindaco ha riferito anche del marciapiede in frazione Ruscolo. L’idea è quella di creare un marciapiede di collegamento con Bevera anche sull’altro lato della strada, mentre sarà eliminato quello previsto per arrivare in Valle Stella in quanto, come ha precisato Enrico Bonfanti, si tratta di un sentiero “bianco”, destinato alla caccia e dunque non sicuro per il passaggio dei cittadini. Al Ruscolo l’amministrazione fa anche sapere di voler risolvere il problema dell’acqua piovana che convoglia qui da altri comuni e genera qualche disagio.
Negli ultimi tre anni nessuno ha tagliato l’erba. La prima cosa da fare è quindi una pulizia generale per vedere com’è la situazione e poi capire quale sarà la spesa a cui si dovrà andare incontro” ha detto Bonfanti riferendosi a Valle Stella.
Quanto al parcheggio della Novacart, il primo cittadino ha riferito che all’inizio di agosto cominceranno i lavori la cui conclusione è programmata per la prossima primavera mentre in merito alla convenzione Cama c’è stato già un primo incontro con i tecnici.

Hanno avuto alcuni problemi con le normative relative alle piantumazioni e stanno aspettando il via libera degli enti preposti per incominciare i lavori”. È stata invece la vicesindaca a spiegare in aula le ragioni dell’interruzione lavori alla baita Alpini. “Ho dato comunicazione al progettista di fermare la costruzione. Ho trovato molto scorretto cominciare la realizzazione di un edificio a una settimana dal voto. Già nella veste di consigliere di minoranza ho sempre detto di non essere d'accordo con quel progetto. Abbiamo quindi optato per una soluzione alternativa: i pilastri erano già stati costruiti e quindi li abbiamo capottati e fatto in modo che all’interno venissero inseriti i cavi per la corrente. Inoltre abbiamo previsto un collegamento con lo spazio degli alpini” ha spiegato Villa, anticipando che lo spazio sarà pronto per settembre.'' Noi non daremo solo un rustico, ma una tettoia e una pavimentazione galleggiante che è una soluzione tecnologica apprezzabile. Questa è stata sicuramente una scelta politica che gli alpini hanno apprezzato. Non credo di avere la necessità di scusarmi perché sono convinta di quel che ho fatto”.
Quanto a via Fumagalli, si sta valutando se portare avanti il progetto o attuare qualche modifica. Infine, per il parco dei cani, è stato individuato uno spazio in fondo al parco degli aceri che sarà recintato è adatto alla corsa degli animali.
Ci asteniamo perché sono state prese decisioni che modificano progetti e ci riserviamo di valutare se le scelte fatte sono positive” ha concluso Elisabetta Rigamonti della minoranza motivando il voto del suo gruppo.
Michela Mauri
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco