Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 217.791.335
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 20/01/2020

Lecco: V.Sora: 69 µg/mc
Merate: 64 µg/mc
Valmadrera: 78 µg/mc
Colico: 62 µg/mc
Moggio: 84 µg/mc
Scritto Lunedì 29 luglio 2019 alle 07:39

Oggiono: la flautista Gloria Fumi fra i protagonisti della tournéee toscana di Bocelli

Un sogno diventato realtà: ecco cos'è stata per la flautista oggionese Gloria Fumi la tournée appena conclusa a fianco di Andrea Bocelli, tenore conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. ll 23 luglio la musicista è partita per il Teatro del Silenzio, che sorge in un luogo molto suggestivo, immerso nelle colline toscane, nel piccolo paesino di Lajatico in provincia di Pisa. Teatro fortemente voluto da Andrea Bocelli, che è appunto originario di queste terre. Il nome "del Silenzio" si spiega col fatto che il teatro viene allestito per un unico concerto all'anno, poi il palco e la platea si smontano e non rimane più nulla di quella suggestiva atmosfera.

Da sinistra Anna Ratti, Andrea Bocelli e Gloria Fumi

Unicamente per questa occasione, la tournée del cantante ha previsto due concerti, uno il 25 e uno il 27 luglio (rinviato poi per maltempo al 29): solo per la prima data si è registrato il sold-out nel giro di pochissimi giorni.
"Ad ascoltarci c'erano circa 15 mila persone e il concerto, ripreso dalla RAI, verrà trasmesso in tv in settembre. Il protagonista assoluto è stato Andrea Bocelli, che cantava alcune delle più famose arie d'opera italiane (Verdi, Mascagni, Puccini...), e nella seconda parte anche qualche brano di musica pop tratto dal suo ultimo album. Ospiti d'eccezione sono stati, per il primo concerto, Mika, il figlio del cantante, Matteo Bocelli, Carla Fracci e tanti altri artisti internazionali. Lo show vedeva la partecipazione, oltre ai cantanti e all'orchestra, di ballerini, contorsionisti e coro" ha raccontato entusiasta Gloria, che ha potuto condividere questa esperienza indimenticabile con un'altra musicista lecchese: Anna Ratti, flautista, ex allieva del liceo musicale Grassi e attualmente al biennio del Conservatorio di Como.

Gli artisti Carla Fracci e Mika

"L'orchestra in cui suonavamo era l'OFI (Orchestra Filarmonica Italiana), diretta da Carlo Bernini e Beatrice Venezi; è stata la prima volta che abbiamo avuto una direttrice d'orchestra donna. Durante una giornata di prove, abbiamo avuto l'occasione di entrare in camerino, dove c'era Andrea Bocelli, e abbiamo scambiato con lui due parole: ci ha colpito molto la sua spontaneità e genuinità e anche se era la prima volta che lo incontravamo, ci siamo sentite subito a nostro agio e abbiamo scattato una foto insieme. Tra l'altro, ci ha confessato che anche lui suona il flauto traverso!" ha raccontato la giovane.

È stata un'esperienza unica per le due musiciste, vissuta a fianco del loro maestro di flauto Maurizio Saletti. "Ci porteremo a casa un ricordo bellissimo e indimenticabile: è stata un'emozione indescrivibile vedere artisti come Bocelli e Carla Fracci esibirsi vicinissimi a noi, sul palco. Ce la ricorderemo per sempre" ha detto l'oggionese.
Roberta Scimè
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco