Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 219.828.615
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/02/2020

Lecco: V.Sora: 66 µg/mc
Merate: 66 µg/mc
Valmadrera: 51 µg/mc
Colico: 67 µg/mc
Moggio: 98 µg/mc
Scritto Mercoledì 28 aprile 2010 alle 12:35

Nibionno: dedicate allo scrittore Bruno Munari le scuole, a 42 anni dalle riprese del film “I fratellini'



La data del prossimo 9 maggio, scelta dalla scuola primaria di Nibionno per la cerimonia di intitolazione dell'edificio alla memoria dello scrittore Bruno Munari, rappresenterà  per gli studenti del paese l'occasione per rivivere, a distanza di 42 anni, le riprese della pellicola cinematografica dal titolo "I fratellini" interamente girata presso le aule e i corridoi dell'allora scuola elementare di Tabiago, situata all'interno delle aule oggi dedicate al catechismo per giovani e adolescenti.
Protagonisti del progetto cinematografico, uno strumento didattico all'epoca considerato avveniristico e decisamente audace, un gruppo di bambini delle scuole elementari guidati dall'insegnante dell'epoca, la maestra Mariangela Donghi di Cassago. Oggetto della narrazione catturata dai nastri di celluloide le storie narrate dai piccoli alunni della scuola ispirate alle vicende dei propri fratellini, come riportato dal titolo della pellicola.


 


classe.jpg


Foto dei bimbi-attori, tratta dal notiziario comunale n.1 gennaio 2009
e concessa dalla signora Maria Carla Frigerio


Uno strumento didattico quello del film considerato all'epoca pioneristico per la tranquilla Brianza comasca (in mancanza, all'epoca, della provincia lecchese), dove un gruppo di bambini di 7 - 8 anni era riuscito insieme alla propria insegnante nell'impresa di girare un vero e proprio film con tanto di attori, registi e autori sorprendentemente spigliati davanti all'occhio severo della cinepresa, strumento inconsueto per un piccolo paese come Nibionno.


 


 


scuole_oggi.JPG


La scuola primaria di Nibionno


L'eco dell'impresa non mancò di giungere all'attento orecchio di Bruno Munari, designer di fama internazionale e stimato autore di libri per ragazzi che proprio nel 1968, anno di realizzazione della pellicola, aveva dato inizio alla composizione di una collana di opere destinata a diventare un vero e proprio "cult" della letteratura per i più piccoli insieme ad autori della levatura di Gianni Rodari ed Emanuele Luzzati.


 


 


munari.jpg


Bruno Munari


L'interesse di Munari per i bambini della scuola di Nibionno spinse la penna dell'autore a dedicare un intero volume alle vicende narrate nel film "i Fratellini", documentando a livello nazionale la grande impresa educativa attuata nella scuola elementare del paese attraverso l'impiego delle moderne tecnologie.
Nella giornata del 9 maggio alunni e insegnanti del paese renderanno quindi omaggio a questo particolare avvenimento intitolando le scuole primarie di Nibionno alla memoria del grande scrittore milanese, con l'augurio che qualche ex studente facente parte del "cast" del 1968 possa prendere parte alla cerimonia.
Di seguito il programma della cerimonia di intitolazione della scuola primaria di via Conciliazione.


programma.jpg

R.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco