• Sei il visitatore n° 346.164.032
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 05 agosto 2019 alle 11:36

Castello B.za: la scuola elimina la plastica, borracce distribuite a tutti i bambini

La borraccia con il logo del Comune di Castello
La scuola primaria "De Amicis" di Castello Brianza rinuncia alla plastica. Bottiglie, piatti e posate non saranno più usa e getta.
L'Amministrazione comunale ha predisposto un progetto di educazione ambientale che mira a ridurre l'utilizzo della plastica all'interno della scuola e della mensa scolastica. Le bottigliette d'acqua saranno sostituite da delle borracce in alluminio con tanto di stemma comunale. In questa prima fase del progetto ne saranno acquistate 120, con un investimento di spesa di circa 500 euro.
Andranno ad ognuno degli alunni delle cinque classi dell'istituto. Ma, il progetto non si ferma a questo e mira anche a sensibilizzare i bambini sull'importanza dell'acqua come bene indispensabile per l'uomo, gli animali e l'agricoltura.
Per questo motivo - a partire dal prossimo anno scolastico - durante la mattinata i bambini saranno accompagnati alla "casetta dell'acqua" comunale di piazza Gallizia per riempire le borracce riducendo quindi l'acquisto e l'utilizzo delle bottiglie di plastica. L'obbiettivo è ridurre i fattori di inquinamento ambientale, di cui la plastica è uno dei principali artefici. Per fare ciò verranno eliminati anche i piatti "usa e getta" dalla mensa della scuola elementare e sostituiti con piatti lavabili. Lo stesso varrà per le posate e per le bottiglie d'acqua che sui tavoli saranno sostituite da delle brocche. Lo studio elaborato dall'Amministrazione comunale ricorda - citando dei dati del 2014 - che per imbottigliare i 12,5 miliardi di litri d'acqua messi in commercio, sono servite 650mila tonnellate di petrolio e 6 miliardi di litri d'acqua per produrre le 330mila tonnellate di pet necessarie a realizzare le bottiglie di plastica.
«Si tratta - ha spiegato il sindaco Aldo Riva - di un importante progetto di educazione ambientale che abbiamo elaborato con le maestre e che sarà inserito nel prossimo Piano di diritto allo studio. Ci stiamo muovendo fin da ora per essere pronti all'inizio dell'anno scolastico. Questo progetto abbina l'eliminazione della plastica dal servizio mensa della scuola all'incentivazione dell'utilizzo della "casetta dell'acqua" comunale».
Questo ed altri progetti formativi che coinvolgeranno la scuola saranno presentati durante il consiglio comunale di inizio settembre, prima dell'inizio dell'anno scolastico.
L.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco