Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 239.204.320
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 05 agosto 2019 alle 20:02

Campi di lavoro nel Parco del Curone. Volontari in azione anche a Missaglia e Viganò

Sono state giornate di lavoro intenso quelle che si sono tenute nel corso di questo fine settimana, da giovedì 1 a sabato 3 agosto, con la seconda sessione del terzo campo di lavoro estivo, per quest'anno intitolato "dei Monti di Brianza", che ha visto il coinvolgimento di numerosi volontari, sia adulti sia piccini, in diverse attività.

Il progetto nasce infatti con l'obiettivo di mettere in atto alcuni interventi straordinari di valorizzazione del territorio, tra cui il recupero dei sentieri, delle attrezzature per i visitatori ed escursionisti, degli antichi manufatti e delle sorgenti pietrificanti, situati nel Parco Regionale di Montevecchia e della Valle del Curone e del Parco Locale del Monte di Brianza.

Aizurro

Tutto questo è possibile grazie alla collaborazione delle Guardie Ecologiche Volontarie, del Gruppo Volontari e del Gruppo Intercomunale di Protezione civile, nonché del CAI di Calco, con la sezione giovanile, dell'associazione Monte di Brianza e della Protezione civile Antincendi boschivi di Olgiate Molgora.

Cascina Butto e Fontanile San Carlo a Osnago

Un grande successo, dunque, anche questo secondo turno, che ha visto il contributo e l'entusiasmo di una trentina di persone al giorno circa e il coinvolgimento di differenti associazioni.

Crosaccia

Giovedì primo agosto si sono aperte le danze con la giornata inaugurale, dedicata alla sistemazione di alcuni tavoli e panche presso la terrezza panoramica di Cascina Butto a Montevecchia, nonchè gli interventi nell'area del Fontanile San Carlo ad Osnago e la manutenzione del parcheggio del Parco al Molinazzo di Cernusco Lombardone.

Montevecchia - Il sentiero Oliva

Ha avuto inoltre avvio uno dei cantieri più impegnativi per l'edizione del Campo 2019: la sistemazione di differenti sentieri sul Monte di Brianza, attraverso l'impiego di legname prelevato in loco e utilizzato per la costruzione dei gradini.
Sono stati altrettanto numerosi gli interventi portati a termine nel corso di venerdì 2 agosto, soprattutto per quanto riguarda la rete sentieristica. Le operazioni si sono concentrate innanzitutto sullo storico sentiero Oliva, dove è stata realizzata un'area di sosta con una panchina panoramica, come richiesto dal Comune di Montevecchia, grazie all'area messa a disposizione dall'azienda vitivinicola "Terrazze di Montevecchia".

Oggetto di intervento sono stati anche il sentiero numero 6 sul Monte Brianza, alla Crosaccia verso Beverate di Brivio, nonchè è avvenuto il completamento del cantiere di formazione delle gradinature del sentiero 4 sul Monte di Brianza, che origina dalla vetta del San Genesio.

Ha avuto inoltre avvio un altro importante cantiere nel Parco del Curone, lungo il sentiero dei Roccoli, sul crinale che separa Missaglia e Sirtori da Viganò. Sul percorso è avvenuta l'eliminazione dell'esotico lauroceraso, prima operazione per il recupero dei vecchi appostamenti fissi di caccia, abbandonati da decenni, ad osservatorio ornitologico.

Il sentiero dei Roccoli tra Missaglia e Viganò

Sabato 3 agosto è stata la giornata conclusiva della sessione, in cui è stata completata la panchina panoramica lungo il sentiero Oliva, oltre alla prosecuzione dei lavori sui sentieri del Monte di Brianza, in zona Aizurro di Airuno, e il recupero dei Roccoli sopra la Valle Santa Croce, nel Parco di Montevecchia.

San Genesio

Il campo proseguirà anche la prossima settimana, da giovedì 8 a sabato 10 agosto, per la terza sessione conclusiva. Chiunque sia interessato, può inviare una mail all'indirizzo gev@parcocurone.it entro martedì sera. Possono partecipare volontari maggiori di 12 anni di età e la giornata tipo prevede l'apertura dei cantieri alle 8 sino alle 12 circa, quando verrà offerto un pranzo in compagnia a tutti.

G.M.G.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco