• Sei il visitatore n° 339.387.702
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 08 agosto 2019 alle 10:46

Oggionese: sindaci ricevuti dal Prefetto per discutere del fenomeno dello spaccio

Il prefetto Michele Formiglio
Vertice in Prefettura per le azioni da attuare per combattere il fenomeno dello spaccio di stupefacenti e altre sostanze psicotrope. Solo qualche giorno fa, i sindaci del circondario oggionese che raggruppa i comuni di Annone Brianza, Bosisio Parini, Castello Brianza, Cesana Brianza, Colle Brianza, Costa Masnaga, Dolzago, Ello, Garbagnate Monastero, Molteno, Nibionno, Oggiono, Rogeno, Sirone e Suello, avevano chiesto al prefetto Michele Formiglio l'instaurazione di un tavolo tecnico per affrontare il problema legato allo spaccio di sostanze stupefacenti sull'intero territorio. "Sappiamo che le forze dell'ordine stanno rivolgendo le loro azioni anche nei confronti di tali forme di micro criminalità, ma vogliamo valutare se esistono altre azioni esperibili da mettere in campo" aveva riferito il presidente Giuseppe Chiarella.
I sindaci avevano chiesto un incontro a settembre, ma in Prefettura hanno risposto celermente alla richiesta tanto che il presidente della Conferenza dei Sindaci dell'Oggionese, Giuseppe Chiarella, unitamente ai Sindaci di Oggiono Chiara Narciso, Garbagnate Monastero Mauro Colombo e Suello Giacomo Valsecchi, è stato ricevuto nella mattinata di martedì dal Prefetto di Lecco. "Abbiamo ringraziato il Prefetto per averci ricevuti immediatamente, subito dopo la nostra richiesta di instaurazione di un tavolo tecnico in merito al problema dello spaccio di sostanze stupefacenti sul nostro territorio. Richiesta che, come è già stato detto, non deve essere intesa come lamentela o sofferenza verso quanto sino ad ora è già stato fatto bensì come impulso per non perdere di vista un fenomeno che non cessa di esistere o di diminuire minando così il senso di sicurezza dei nostri cittadini".
Come specificato dal presidente quello di oggi è stato "un incontro conoscitivo e propedeutico dove i Sindaci hanno preliminarmente ringraziato, oltre al Prefetto, le Forze dell'Ordine con cui la collaborazione è massima ed ispirata a fiducia e sostegno reciproco".
Nel vertice il prefetto Michele Formiglio ha rivolto alcune indicazioni ai sindaci: "Ha sottolineato come le iniziative di contrasto a tali fenomeni debbano sempre essere coordinate con le altre Autorità atteso che iniziative scoordinate ed estemporanee possono avere un effetto contrario al risultato che si vuole raggiungere; l'invito dunque ai Sindaci di operare sempre in collaborazione con le Forze dell'Ordine e con le altre Autorità deputate a questo tipo di attività. Il Prefetto ha confermato di essere molto attento a questi fenomeni che risultano già essere particolarmente attenzionati. Ed il fatto di essere stati ricevuti subito, testimonia l'attenzione del Prefetto su questi temi".
I sindaci dell'oggionese sono stati informati delle prossime iniziative: nei prossimi mesi verrà infatti messa in campo una nuova "versione" del controllo del vicinato tramite adozione di particolari e specifici protocolli per contrastare il fenomeno.
"Siamo molto soddisfatti per l'incontro che sarà solo il primo di una lunga serie di incontri e iniziative volte quantomeno ad arginare il fenomeno "droga" presente sui nostri territori" ha concluso Chiarella.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco