Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 247.040.259
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 08 settembre 2019 alle 13:22

Dolzago ospita il 15° 'Trofeo Brambilla' del gruppo AVIS. Il ricavato ai paesi alluvionati

Centocinquanta podisti hanno partecipato alla 15esima edizione del trofeo Enzo Brambilla. La gara ha preso il via dal centro sportivo di Dolzago nel tardo pomeriggio soleggiato di sabato 7 settembre. Alla partenza agli atleti si è presentato un anello da sei chilometri, da percorrere una o due volte a seconda della scelta fatta tra il percorso breve e quello lungo.
Il trofeo Brambilla è una competizione aperta anche agli amanti delle passeggiate, organizzata ogni anno in ricordo di un cittadino di Dolzago, membro molto attivo dell'Avis di Oggiono.

«Enzo Brambilla - ha spiegato Flavio Comi, membro dell'Avis oggionese e uno degli organizzatori - era un nostro volontario sempre attivo e molto impegnato, scomparso prematuramente. In collaborazione con il comune di Dolzago ormai da 15 anni organizziamo questa competizione in sua memoria. Il trofeo che porta il suo nome viene assegnato al primo uomo classificato. Nel corso degli anni è stato poi affiancato il trofeo Gino Deriu, intitolato a un altro volontario di Dolzago e dell'Avis scomparso alcuni anni fa, che viene assegnato alle prima donna classificata. C'è sempre molta partecipazione nel ricordare questa due volontari che in passato sono stati molto attivi».
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

Numerosi, infatti, i corridori del gruppo Avis di Oggiono che, con l'inconfondibile maglietta blu, hanno preso parte alla competizione. Con loro, al via, anche molti podisti amatori e famiglie con la voglia di compiere una semplice passeggiata.
A giungere per primi sul traguardo, dopo aver percorso dodici chilometri fra le vie del paese, sono stati nell'ordine: Paolo Turati del gruppo Ethos Vimercate, classificatosi primo, Lorenzo Brambilla giunto secondo, e Yuri Marelli del gruppo San Maurizio di Ebra che ha terminato la gara terzo.

Prima fra le donne giunte al traguardo è stata Daniela Busnelli del gruppo Ethos di Vimercate, seguita da Carla Pozzi arrivata seconda e Paola Airoldi del gruppo Women in Run giunta terza.
Presente anche il sindaco di Dolzago Paolo Lanfranchi che ha premiato Daniela Busnelli e ha ricordato anche lo scopo benefico della manifestazione. «Quest'anno il ricavato delle iscrizioni della gara abbiamo deciso di devolverlo ai comuni della Valsassina colpiti dalla recente alluvione, come Casargo e i paesi confinanti. Ogni anno il ricavato della gara va in beneficienza, un anno scegliamo la Caritas, un anno il gruppo che segue le persone con disabilità. Ho sentito personalmente il sindaco di Casargo che ha particolarmente apprezzato il concreto gesto di solidarietà».
L.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco