Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 283.586.304
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 21 settembre 2019 alle 15:20

Garbagnate: Mara Fumagalli sospesa dopo i controlli anti-doping

Una notizia che pesa come un macigno per Mara Fumagalli, 32enne di Garbagnate Monastero. La campionessa europea di Marathon Bike, a due giorni dalla prova mondiale prevista in Svzzera, è stata sospesa in via cautelare dal Tribunale Nazionale Antidoping di Nado Italia perché risultata positiva a controlli antidoping.


Secondo quanto è stato possibile apprendere fino a ora, per l'atleta della Focus XC Italy Team è scattato il controllo lo scorso 1 settembre, dopo la partecipazione alla 28esima edizione dellla Marathon Bike della Brianza: sarebbe risultata positiva alla Trimcinolone Acetonite Metabolita, in violazione alla norma antidoping dell'articolo 2.1.
Per lei, venerdì 20 settembre, è scattato lo stop che, seppur cautelare in quanto sono attese le risposte delle contro analisi, la farà mancare all'appuntamento di domenica 22 settembre con la prova mondiale.
"In attesa di ulteriori comunicazioni e dell'esito delle eventuali controanalisi, la Focus XC Italy Team (A.S.D. Evolution Team) che ha da sempre sostenuto i pricinpi di lealtà sportiva e di rispetto per le regole, si dissocia totalmente da quanto accaduto e si riserva qualsiasi iniziativa a tutelare l'immagine e gli interessi della società e delle aziende a lei associate" hanno fatto sapere dalla società attraverso una nota stampa. Sul sito della Nado, invece, non vengono riportate altre informazioni sulla vicenda.
Mara Fumagalli, dopo essersi riconfermata campionessa italiana nella sua specialità lo scorso giugno ad Aiello, aveva conquistato per la prima volta il titolo europeo, sabato 6 luglio, in Norvegia. Si era preparata tutta l'estate per la prima prova mondiale della sua vita ma purtroppo è stata fermata prima e domenica non sarà presente ai nastri di partenza. Una notizia che lascia senz'altro attonito tutto il mondo della bike ma anche dei suoi concittadini che avevano programmato un pullman per andare ad assistere alla gara in Svizzera.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco