• Sei il visitatore n° 344.919.620
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 21 settembre 2019 alle 17:39

Castello B.za: il Comune presenta il piano di diritto allo studio e premia i ragazzi meritevoli

Genitori e studenti si sono ritrovati nella serata di venerdì 20 settembre presso la scuola elementare "De Amicis" di Castello Brianza, per la consegna delle borse di studio ai ragazzi meritevoli e la presentazione del piano diritto allo studio 2019-2020, predisposto dal Comune con l'obiettivo di migliorare la qualità e l'efficienza del servizio scolastico.

Foto di gruppo con i ragazzi premiati con le borse di studio

L'amministrazione, ritendendo fondamentale l'investimento nella scuola e nell'istruzione, è stata ben felice di valorizzare il lavoro svolto dagli studenti promossi con merito e voti eccellenti al termine della scuola secondaria di primo e secondo grado. I ragazzi, complessivamente dodici, sono stati chiamati, per la consegna delle borse di studio, dal sindaco Aldo Riva che si è complimentato per il traguardo raggiunto ed ha incoraggiato gli stessi nella prosecuzione degli studi.

La consegna delle borse di studio da parte del sindaco Aldo Riva

Da destra l'assessore Elena Formenti e il consigliere Jessica Farina

Il sindaco ha poi proseguito presentando il piano di diritto allo studio, sottolineando la volontà di migliorare la qualità e la quantità delle iniziative a sostegno dei servizi scolastici mantenendo un clima proficuo di collaborazione con genitori, alunni, insegnanti e volontari.
Tra le nuove iniziative è stato inserito, quest'anno, un progetto di educazione ambientale con il presupposto di eliminare, durante e dopo scuola, l'utilizzo delle bottigliette di plastica.
Con un impegno finanziario pari a 500 euro l'amministrazione ha previsto: l'utilizzo, all'interno della mensa scolastica, delle posate lavabili in modo tale da eliminare le posate di plastica, l'introduzione delle caraffe e, per il consumo individuale, delle borracce in alluminio date in dotazione agli alunni della scuola primaria. Anche a livello didattico sono previsti progetti volti all'educazione ambientale in modo tale che i giovani studenti prendano coscienza dell'importanza del riutilizzo e della riduzione dell'uso della plastica.

"E' stata confermata l'organizzazione del servizio di trasporto alunni verso le scuole dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado con un costo complessivo pari a 57.200 euro, di cui 19.950 a carico delle famiglie (quota ridotta rispetto all'anno precedente)" ha spiegato il primo cittadino. "Anche quest'anno l'amministrazione si impegna a provvedere all'acquisto dei libri di testo per tutti colori che sono iscritti alla scuola primaria con un costo complessivo pari a 5.250 euro''.
Per ciò che riguarda il servizio mensa per la scuola primaria il costo complessivo del pasto ammonta ad euro 4,73 cadauno (iva compresa) e comprende il servizio stoviglie lavabili. La quota di costo per ogni pasto a carico dell'utente è stabilita in euro 3,63 (iva compresa) mentre il Comune si fa carico della differenza pari ad euro 1,10 (iva compresa) per ogni pasto.

"Per la scuola primaria è stato predisposto un fondo per l'ampliamento delle attività che permettono l'incremento dell'offerta formativa. Le attività finanziate con il presente fondo vengono attivate dalla scuola e dal corpo insegnante. La scuola provvede a tenere informato l'assessorato comunale alla pubblica istruzione ed ad inviare a fine anno scolastico, al comune, l'elenco delle attività svolte. L'importo stanziato è pari a euro 5.500''.
E' stato inserito, inoltre, un fondo integrativo per il laboratorio di arte musica e drammatizzazione in lingua inglese finalizzato all'apprendimento attraverso un'esperienza creativa e artistica.
In collaborazione con la biblioteca comunale, nodo importante nella rete educativa, si svolgerà, nella primavera 2020, il concorso artistico che vedrà coinvolte le 5 classi della scuola primaria con il proposito di coinvolgere i giovani studenti in attività artistiche con un impegno finanziario comunale pari a 500 euro.

Nell'ambito dei progetti educativi rientrerà anche un'iniziativa di educazione civica e stradale volta all'insegnamento del rispetto dei pedoni e dei beni pubblici.
"L'amministrazione comunale si impegna a sostenere e promuovere ulteriori progetti condivisi con altre realtà pubbliche ed i preziosi volontari. Tra questi è prevista l'adesione al progetto "bene acqua" realizzato in collaborazione con Lario Reti, l'iniziativa "consiglio comunale junior" per le classi quinte e l'organizzazione del corso di inglese per giovanissimi alunni con una quota stanziata dal comune pari a 1500 euro''.

"Viene confermata la vigente convenzione con la Parrocchia San Lorenzo di Castello di Brianza per l'utilizzo ad uso scolastico della palestra di via Roma. La convenzione garantisce l'uso di locali per le attività ginnico-sportive, specifiche dell'attività scolastica della scuola primaria. I costi per l'anno scolastico 2019/2020, che rimarranno a carico del bilancio comunale, sono un canone d'uso pari a euro 1.200 ed una quota rimborso spese di gestione di euro 3.250. E' previsto un costo per le spese gestione e manutenzione dell'edificio pari a euro 22.250".

Per quanto riguarda la scuola secondaria di primo grado il comune ha in essere una convenzione con i Comuni della Valletta per la gestione associata del plesso di Rovagnate. La scuola è frequentata da 49 alunni residenti a Castello di Brianza e, come previsto in convenzione, la partecipazione alle spese avverrà sulla base della popolazione scolastica, con una spesa prevista di 27.000 euro.
Sara Ardagna
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco