Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 284.386.524
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 22 settembre 2019 alle 18:56

Garbagnate: 1080 partecipanti alla camminata del S.Martino

Hanno superato il migliaio i podisti che hanno preso parte alla camminata del San Martino, la manifestazione promossa dai volontari del San Martino onlus.

Da sinistra Italo Riva e il consigliere Simone Casiraghi


Nella mattinata odierna, domenica 22 settembre, tra le 7.30 e le 9 - la partenza era libera - 1080 persone (430 gruppi tesserati e 650 amatori), nonostante le nuvole grigie, hanno scelto di raggiungere l'oratorio di Brongio da dove prendeva il via la camminata non competitiva, valida anche per tutti i percorsi internazionali: IVV, FIASP, Paesaggi Lariani, Piede Alato, Gamba d'Argento.

È stato possibile scegliere tra quattro percorsi, a differenza dei tre degli anni precedenti: 8, 15, 22 o 27 chilometri, sviluppati su strade boschive e secondarie.

Un altro dato da registrare è l'incremento del numero di gruppi che da una media di dieci delle precedenti edizioni sono passati a 19. I primi dieci hanno ricevuto un trofeo e un premio in natura: Avis Oggiono (58 iscritti), Ul gir de Munt (56), marciatori Desio (38), GAP Avis Lazzate (34), GS San Michele (22), Podisti Romanò (18), gruppo di cammino Molteno (17), San Marco Cantù (16), Runner Robbiano (16), Atleti campi giurati (15), Marciatori Cogliate (15).

La diciassettesima edizione della "Quater pass inturnu al San Martin" è stata inoltre per la prima volta dedicata all'ex presidente Alberto Casiraghi, ideatore di questa manifestazione, venuto a mancare quest'estate. "Alberto era un pilastro dell'associazione ed è stato, in quanto lui stesso podista, un grande artefice della camminata. È mancato quest'estate, alla vigilia della manifestazione, ma nonostante la malattia, fino all'ultimo ha dettato i dettagli organizzativi" ha ricordato il figlio Simone, consigliere dell'associazione. "Il grande riconoscimento di tutti i suoi amici podisti si è esplicitato quest'oggi nell'elevata partecipazione". Il trofeo dedicato all'ex presidente è stato vinto dal gruppo più numeroso, l'Avis di Oggiono.

"Ringraziamo l'oratorio di Brongio che, come ogni anno, ci ha ospitati e la moglie Delfina che, nonostante la perdita, ha voluto portare avanti con lo stesso impegno la manifestazione. Un pensiero particolare poi a Italo Riva e Remo Valerio, protagonisti dell'organizzazione della camminata che si è presentata con un'edizione nuova per l'aggiunta di un percorso" ha aggiunto Simone, riferendo che verrà presto nominato il nuovo presidente del sodalizio.

Come di consueto, l'intero ricavato verrà donato all'associazione San Martino, impegnata nel garantire servizi sociali ad anziani, malati e portatori di handicap. Il sodalizio da 25 anni, grazie al lavoro di venti volontari e soci, riesce a onorare l'impegno nelle attività del terzo settore, le convezioni con i Comuni di Molteno, Sirone e Garbagnate Monastero e con la cooperativa Arcobaleno di Cesana Brianza.

Dal 2015 a oggi sono stati effettuati 3.000 servizi di trasporto, assistenza e aiutate 2.500 persone. Solo lo scorso anno sono state poco meno di 700 le persone bisognose assistite quasi quotidianamente grazie all'accompagnamento per visite mediche, esami clinici, prelievi, trattamenti di cura o terapie negli ospedali del territorio, ma arrivando anche a strutture di Milano, Monza e Bergamo.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco