Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 277.732.677
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 06 ottobre 2019 alle 15:36

Barzago: per Marco Mapelli ancora vittorie a Barcellona

Marco Mapelli
E' arrivato l’ultimo grande successo in casa Lamborghini, che, con i suoi piloti di punta, tra i quali spiccano il giovane pilota barzaghese Marco Mapelli, e Andrea Caldarelli, sono riusciti ad ottenere gli ambitissimi titoli nel campionato GT Blancpain, nella Endurance cup e ne GT World challenge Europe.

Sono state tre ore molte intense, durante le quali non sono mancati numerosi colpi di scena, infatti pur essendo partiti da una terza posizione sono riusciti, con pazienza e strategia, a recuperare lo svantaggio che differenziava la loro Huracán GT3 Evo del team Orange, dalla Mercedes. Il primo turno alla guida è stato affidato ad Albert Costa, che ha conquistato le prime battute della leadership della corsa, almeno fino all’incidente della Porche numero 54 finita contro le barriere, in seguito al quale è stato compito di Mapelli procedere al recupero, piazzandosi in seconda posizione subito dopo la Mercedes-Amg Gt pilotata da Luca Stolz. Dopo avere ottenuto il vantaggio, la guida è passata a Caldarelli, abile nel mantenere la posizione fino all’ultimo giro di orologio e passando per primo il traguardo.

I piloti affiancati da Albert Costa, il quale ha sostituito Dennis Lind per motivi di salute, hanno affrontato sul circuito di Barcellona molti avversari per poter, infine, raggiugere il podio Blancpain GT Series.

Il trio ha battuto la concorrenza delle Mercedes, grazie a una macchina veloce, a strategie perfette e, soprattutto, all’abilità dei piloti, che con tenacia e passione hanno saputo sfruttare al massimo le proprie potenzialità per aggiudicarsi il podio.

Dietro a questa vittoria si nascondo sudore e fatica. “Questa è innanzitutto la mia passione, quindi il mio lavoro. Adoro trascorrere ore in pista per ottenere il massimo da me stesso, dalla mia squadra e dalla mia macchina, per lottare per la vittoria ogni fine settimana. Non rimane molto tempo libero, ma amo molto le mie gare di triathlon e nonostante il dolore che a volte provo, questo mi aiuta a mantenere la concentrazione e concentrarmi anche su una situazione difficile” le parole di Marco Mapelli.

Complimenti quindi ai nuovi campioni, con l’augurio che il futuro riservi loro ancora tantissime vittorie.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco