Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 213.580.585
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 31/10/19

Lecco: V.Sora: 32 µg/mc
Merate: 42 µg/mc
Valmadrera: 32 µg/mc
Colico: 35 µg/mc
Moggio: 68 µg/mc
Scritto Venerdì 25 ottobre 2019 alle 12:40

Missaglia: il CAI apre le porte della nuova sede che sarà inaugurata a fine novembre

E' (quasi) tutto pronto per l'inaugurazione della nuova sede a disposizione del CAI di Missaglia. A questo proposito il presidente Luigi Brambilla insieme al vice Pietro Tresoldi hanno voluto aprire - in anteprima - le porte di quella che fra un mese sarà a tutti gli effetti la ''casa'' del sodalizio che conta oltre trecento iscritti, fra donne, uomini, adulti e bambini.

Da sinistra Pietro Tresoldi e Luigi Brambilla, vicepresidente e presidente del CAI di Missaglia

Il centro della sede, ospitata nell'ex casa del custode della scuola media, in Via Garibaldi, è un ampio spazio comune di circa 50 mq. A questo si aggiungono poi un locale che fungerà da segreteria con una zona cucina e i servizi igienici.
''I lavori si sono svolti in maniera puntuale e il risultato ci piace. Mancano soltanto le ultime opere: gli arredi, una pensilina esterna e l'insegna, poi la sede sarà pronta a tutti gli effetti'' ha spiegato Brambilla, precisando che sono state interpellate imprese locali proprio a testimonianza del ruolo centrale che ha sempre svolto il CAI nella comunità missagliese e nel territorio limitrofo.

Fiore all'occhiello della nuova sede è la parete assemblata con tavolette in legno massello di dimensioni 30 x 9 centimetri sulle quali saranno incisi i nomi di chi ha contribuito a sostenere le spese per l'intervento di ristrutturazione dello spazio, concesso in affitto dal Comune al sodalizio per la durata di nove anni. Soci, amici, imprenditori privati, associazioni potranno comunque continuare a contribuire alla realizzazione della nuova collocazione sociale con somme a partire da 50 euro. A questo proposito sono oltre un centinaio le persone che hanno già aderito all'iniziativa, chiamata ''porta in alto il tuo nome'', una delle tante che il CAI ha lanciato proprio per sostenere le spese relative alla nuova sede.

Il risultato finale di come dovrebbe apparire la nuova sede a lavori conclusi

Fra queste le due camminate con tappa finale in Valle Santa Croce, nel Parco del Curone, presso le aziende agricole Cascina Selvatico e Santacroce, svoltesi nelle scorse settimane. Domenica 27 ottobre invece, si terrà la tradizionale festa d'autunno in Piazzetta Gussoni, in collaborazione con il gruppo micologico Bresadola e la Croce Bianca. Diverse a questo proposito le iniziative proposte per grandi e piccini (clicca QUI per visualizzare il programma).

Quella di Via Garibaldi come dicevamo, è la prima ''casa'' ufficiale per l'associazione presieduta da Luigi Brambilla che dalla costituzione - nel 2011 - ad oggi si è sempre riunita in un locale concessole da Paolo Bellavite presso la sua azienda in Via 1°Maggio. Una sede che avrebbe dovuto essere provvisoria ma che ha ospitato gli appuntamenti del sodalizio in tutti questi anni.
''Essere vicini alla scuola media per noi è molto importante perchè sono tante le iniziative che portiamo avanti con i ragazzi. A questo proposito anche la nuova dirigente scolastica ci ha confermato la disponibilità a proseguire questa bella collaborazione che ormai va avanti da diverso tempo con risultati molto positivi'' hanno aggiunto Tresoldi e Brambilla.

Venendo invece all'inaugurazione della sede, essa si svolgerà domenica 24 novembre con il ritrovo dei soci poco dopo le ore 9 davanti all'azienda Bellavite e una camminata che si snoderà per le vie del centro sino al municipio di Via Matteotti, dove ad attenderli ci sarà il Coro Brianza. Dopo un canto insieme ci si sposterà in Via Garibaldi per il taglio del nastro del nuovo spazio, alla presenza delle autorità comunali, del parroco don Bruno Perego e dei vertici del CAI nazionale.

L'inaugurazione di domenica sarà preceduta da una serata, giovedì 21 novembre, dedicata all'indimenticato Giacomo Scaccabarozzi e al suo libro "100 idee per Respirare", fatto ristampare per l'occasione. Ricorderanno lo sfortunato alpinista tragicamente mancato nel 1998 durante un volo in parapendio, il sindaco lecchese Virginio Brivio e Sergio Longoni, da sempre sostenitore del CAI e amico del gruppo missagliese.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco