Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 246.973.653
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 31 ottobre 2019 alle 16:57

Il Partito Democratico ha perso in Umbria, ma in Brianza ha fatto l'en plein

Antonio Conrater
In Brianza sono tutte Liste Civiche sia quelle di Maggioranza che quelle di Minoranza.
E quando si riunisce la Conferenza dei Sindaci per nominare il Presidente di una Società o di un Parco si propongono dei Candidati e se ne valutano i Curriculum.
Si scelgono naturalmente i migliori per esperienza, per competenza e per capacità professionali.
Il caso ha voluto, in quest'autunno del 2019, che tutti i "nominati" oltre alle summenzionate esperienze, competenze e capacità professionali avessero anche una caratteristica politica che non passa inosservata.
Appartengono tutti e da sempre al PARTITO DEMOCRATICO.
E così il Parco Adda Nord, Retesalute, ANCI Lombardia e fra poco il Parco del Curone avranno tutti il Vertice "targato" PD.
Per quanto riguarda il Parco del Curone va ricordato che tempo fa le MINORANZE COLLEGATE di Cernusco Osnago Lomagna e Montevecchia avevano chiesto ai Sindaci con una lettera aperta che - in occasione della nomina del nuovo Presidente del Parco - le consultazioni fossero allargate anche alle minoranze che rappresentano pur sempre almeno un 40% delle popolazioni interessate.
Non si è voluto fare: peccato!!!
Antonio Conrater
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco