• Sei il visitatore n° 332.442.907
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 03 novembre 2019 alle 17:17

Garbagnate: L'articolo 11 per rendere omaggio ai Caduti

Celebrazioni a Garbagnate Monastero per la Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate che ricorda la sconfitta dell'esercito austroungarico al termine della prima guerra mondiale, con l'Armistizio di Villa Giulia, stipulato il 4 novembre 1918.
Le festa è stata celebrata oggi, domenica 3 novembre con la formazione di un corteo alla baita degli alpini che ha raggiunto la chiesa di San Bernardo a Brongio dove si è tenuta la celebrazione eucaristica.

Al termine, il serpentone, aperto dai gonfaloni istituzionali, accompagnato dai bambini della scuola primaria e dagli alpini, ha raggiunto il cimitero per la deposizione della corona d'alloro al monumento dei caduti. Qui si è tenuta la commemorazione con il discorso del primo cittadino Mauro Colombo.

“Oggi si rende omaggio a tutti gli italiani, uomini e donne, che hanno perso la propria vita per la patria, nel tentativo di costruire un futuro di pace e che hanno creduto nel valore della libertà. Un sacrificio estremo e nobile al tempo stesso, che portò effettivamente al raggiungimento dell’unità nazionale a scapito però della vita di centinaia di migliaia di nostri connazionali, dei quali vediamo alcuni nomi riportati su questa lapide”.

Poi il cenno del sindaco alla nostra Carta costituzionale: “Il messaggio che vorrei darvi oggi è di continuare ricordando i sacrifici dei nostri caduti, a lavorare per la pace. La guerra è una delle cose più orribili che possa colpire un popolo ed è per questo che l’articolo 11 della Costituzione italiana recita: “L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali”. Desidero infine ringraziare i presenti, gli alpini, le insegnanti e i genitori: il futuro della nostra comunità risiede nei bambini ed è per questo che ritengo sia fondamentale sensibilizzarli fin da piccoli su queste tematiche, così come avete fatto per questa occasione”.

Gli alunni della scuola primaria, infatti, hanno ricordato il 101esimo anniversario della Vittoria, recitando poesie di pace e deponendo un disegno della campana dei caduti di Rovereto, realizzata originariamente mediante la fusione del bronzo dei cannoni delle nazioni che parteciparono alla prima guerra Mondiale.

I partecipanti, al termine del momento di riflessione, hanno poi fatto rientro alla baita degli alpini dove c’è stato un piccolo rinfresco.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco