Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 213.426.018
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 31/10/19

Lecco: V.Sora: 32 µg/mc
Merate: 42 µg/mc
Valmadrera: 32 µg/mc
Colico: 35 µg/mc
Moggio: 68 µg/mc
Scritto Mercoledì 06 novembre 2019 alle 17:45

Vivere Monticello pronta ad affrontare in consiglio i temi Sorino, Avam, Bevera, asili

La prima interrogazione del gruppo consiliare ''Vivere Monticello'' rivolta al sindaco Alessandra Hofmann e all'assessore all'ecologia Luca Pozzi, riguarda la futura gestione del centro comunale per la raccolta differenziata di Via Bocconi, e in particolare tre specifiche questioni: il futuro della convenzione con AVAM che andrà a scadenza naturale alla fine dell'anno; una richiesta rispetto ai metodi adottati per la promozione pubblica dell'incontro informativo con i volontari da parte dell'assessorato all'ecologia lo scorso 12 ottobre - data la scarsa partecipazione da parte della cittadinanza - infine un chiarimento sulle future intenzioni dell'amministrazione per potenziare il numero dei volontari dedicati alla gestione dell'isola ecologica comunale, poichè l'età anagrafica media delle persone attualmente disponibili è sempre più elevata e ciò comporta il bisogno di reclutare ulteriori volontari.

I consiglieri di Vivere Monticello: Ausilia Fumagalli, Milena Mucci, Davide Carlini, John Best

Al sindaco e all'assessore Pozzi il gruppo guidato da Ausilia Fumagalli ha chiesto dei chiarimenti - tramite interrogazione - anche in merito al collettore del torrente Bevera in località Magritto. In particolare la minoranza chiede quali controlli sono stati effettuati in zona, in che modo il Comune intende attivarsi sia con i residenti - per evitare altri episodi di inquinamento - sia al fine di combattere il comportamento incivile di chi scarica materiale totalmente non idoneo nella rete fognaria. In ultimo si interroga anche su quali eventuali accordi sono stati siglati con il Comitato delle Bevere per tutelare e controllare la sezione del torrente che scorre sul territorio di Monticello.
I consiglieri di opposizione hanno chiesto una risposta anche in merito al passaggio di veicoli nella frazione di Sorino dove vige un divieto di transito ad esclusione dei residenti e - rivolgendosi direttamente al primo cittadino - hanno domandato quali siano i controlli effettuati dalla Polizia Locale, gli impianti di videosorveglianza e gli interventi previsti per ridurre il disagio nella zona a causa dall'alta velocità dei mezzi. Inoltre il gruppo ha chiesto se esiste la possibilità di esenzione dalle multe per chi svolge servizi o risiede nell'area e se l'amministrazione ha intenzione di modificare la viabilità nella zona visto il relativo insuccesso del divieto al transito.
Il gruppo "Vivere Monticello" ha presentato anche delle mozioni relative a tematiche diverse; la prima ha per oggetto la creazione di un tavolo di lavoro, costituito da membri della maggioranza e della minoranza, a favore delle due scuole dell'infanzia presenti nel Comune per la risoluzione delle difficoltà derivanti dal recente calo delle nascite e quindi delle entrate. Una seconda mozione è stata depositata invece allo scopo di favorire l'adesione alla convenzione per lo svolgimento della funzione associata del difensore civico territoriale tra il Comune di Monticello e la Provincia di Lecco.

La capogruppo Ausilia Fumagalli

Il difensore civico territoriale è infatti chiamato a fornire supporto al cittadino nel caso in cui avesse bisogno di chiarimenti amministrativi e con l'approvazione di una convenzione sarebbe possibile garantire un ulteriore livello di controllo, oltre che un servizio utile. Infine, il gruppo di minoranza - attraverso una terza mozione - impegna il sindaco e la giunta a prendere contatti con le realtà associative e di volontariato attive sul territorio, la dirigenza dell'Istituto Comprensivo Statale di Missaglia e i gruppi consiliari per organizzare una "Giornata del Volontariato", con attività finalizzate alla pulizia delle aree verdi urbane e al rispristino delle aree imbrattate. La giornata e le iniziative conferirebbe infatti alla comunità, nella proposta della minoranza, un ambiente e un luogo più civile, coeso e pulito.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco