Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 213.580.392
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 31/10/19

Lecco: V.Sora: 32 µg/mc
Merate: 42 µg/mc
Valmadrera: 32 µg/mc
Colico: 35 µg/mc
Moggio: 68 µg/mc
Scritto Giovedì 07 novembre 2019 alle 08:17

Oggiono, Bachelet: 49 ragazzi a Salamanca per lo ''stage'' linguistico

Stage linguistico per 49 studenti dell'istituto Bachelet di Oggiono. Questa settimana due classi quarte del liceo linguistico si trovano in Spagna, a Salamanca per la precisione, per vivere un’esperienza intensa che li aiuterà nell’ambito linguistico ma non solo e per questo viene proposta dall’istituto ormai da diversi anni.

Partiti martedì 5 novembre, faranno rientro a Oggiono lunedì 11 novembre. Gli studenti, allievi della professoressa Lidia Guarino, seguiranno un corso intensivo di spagnolo (20 ore totali), a cui si aggiungono visite e attività culturali o di conversazione in città, come il tour letterario sui luoghi che i ragazzi trovano nel programma di letteratura, interviste per strada o al mercato, realizzazione di video. Gli alunni si trovano alloggiati, a gruppi di due o tre, in famiglie selezionate dalla scuola con la quale l’istituto è convenzionato. Salamanca è la città con l’università più antica e prestigiosa di Spagna, quindi offre moltissimo dal punto di vista storico e culturale.

Vive di cultura, quindi le accademie di lingua sono molto ben organizzate. È una città tranquilla il cui centro si gira a piedi, evitando spostamenti scomodi coi mezzi. Fa parte del Patrimonio dell’UNESCO. Gli obiettivi, come ricorda il docente di riferimento Dario Bodega, sono molteplici: migliorare le competenze linguistiche attraverso un’esperienza “sul campo”; accrescere la motivazione dei ragazzi; conoscere la cultura spagnola dall’interno (è essenziale l’esperienza in famiglia per conoscere cibi, usanze, modi di dire, stile di vita...).

“L’attività ha sempre una ricaduta positiva sul processo di apprendimento dello spagnolo da parte dei ragazzi” ha specificato. “Generalmente i nostri alunni sono molto apprezzati, sia per il livello linguistico e l’interesse che dimostrano, sia per il loro comportamento”.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco