Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 283.632.367
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 12 novembre 2019 alle 15:44

Dolzago: il Girasole ospita Alberto Meroni e il suo libro ''scoprirsi down''

Numerossimi i cittadini che, nel pomeriggio di domenica 10 novembre, hanno preso parte all'incontro con Alberto Meroni, autore del libro "Scoprirsi down" nel quale racconta la sua storia. L'iniziativa, organizzata dalla cooperativa "Il Girasole di Dolzago in collaborazione con l'amministrazione comunale di Dolzago, la parrocchia di Santa Maria Assunta e la biblioteca civica, ha riscontrato una partecipazione molto numerosa.

Alberto e papà Ezio Meroni

L'autore, accompagnato dalla mamma Ornella che ha avuto l'idea di raccontare questa meravigliosa storia attraverso un libro e dal papà Ezio con il quale lo ha scritto, ha raccontato la sua vita narrando, senza veli nè sconti, le esperienze che ha vissuto dai primi giorni di vita fino ad oggi: relazioni in famiglia, a scuola, in oratorio, nello sport e sul lavoro, che lo hanno portato ad affrontare situazioni difficili ed al tempo ricevere immense soddisfazioni.

"Un cammino non sempre facile, scandito da successi e da incomprensioni, da gioie e da sofferte emarginazioni, guidato però da due passioni: la cucina e la pallavolo" hanno spiegato i relatori sottolineando la volontà dei genitori di "educare il proprio figlio senza fare alcun tipo di sconto e senza lasciare che qualcuno lo tratti da poverino". Volontà che i genitori hanno deciso di portare avanti fin da subito permettendo ad Alberto di inserirsi nella socialità e seguire le proprie passioni. Passioni fin da subito chiare per il ragazzo che, sul versante sportivo, lo impegnano nella pallavolo e, sul fronte professionale, tra fornelli e clienti di un ristorante.

In primo piano Pierluigi Manzoni dell'associazione Il Girasole

Un incontro per trasmettere ai presenti questa profonda convinzione: «La vita è bella e vale la pena di viverla, anche con un cromosoma in più».
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco