Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 277.171.342
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 14 novembre 2019 alle 14:32

A Lariofiere la Camera di Commercio premia i migliori video sulla ''Alternanza scuola-lavoro''. Sul podio Bachelet, Greppi, Maria Ausiliatrice e Parini

Un riconoscimento per l'impegno profuso dai ragazzi e per l'efficacia dei percorsi di alternanza scuola-lavoro.

Gli studenti del Maria Ausiliatrice di Lecco - 1°posto nella categoria istituti tecnici

E' questo in sintesi l'obiettivo dell'iniziativa promossa dalla Camera di Commercio Como-Lecco per valorizzare il settore scolastico, andata in scena stamani a Lariofiere di Erba. Centinaia di studenti del territorio a cavallo fra le due province, accompagnati dai propri insegnanti, hanno presentato in sintesi l'esperienza a contatto con il mondo professionale, fatta di grandi soddisfazioni raccolte nonostante percorsi e approcci non sempre semplici, ma sicuramente stimolanti.

Il premio ''Storie di alternanza'' è un'iniziativa promossa per il terzo anno consecutivo con l'obiettivo di dare visibilità ai racconti dei progetti di lavoro ideati, elaborati e realizzati dagli studenti e dai tutor delle scuole medie di secondo grado.

Gli studenti del Greppi di Monticello - 2°posto nella categoria istituti tecnici

Un'iniziativa che fa seguito alle positive esperienze delle passate edizioni, che hanno permesso di consolidare la collaborazione con le imprese, le associazioni di categoria e con gli enti preposti. Finalità ultima del premio è anche quella di far crescere ulteriormente la qualità e l'efficacia dei percorsi di alternanza scuola-lavoro, generando best practice e modelli operativi da replicare.

Gli studenti del Parini di Lecco -3°posto nella categoria istituti tecnici

Una commissione composta da Gaetana Mariani, Claudia Striato e Raffaele Cesana, ha valutato attentamente i filmati pervenuti che raccontano le esperienze vissute dai ragazzi, sulla base di diversi criteri. Al termine della prima parte della cerimonia odierna sono stati premiati dunque i cinque progetti ritenuti meritevoli di un riconoscimento economico, a sostegno dell'attività didattica.

Il presentatore Marco De Marco e Walter Algarotti della Camera di Commercio

Per quanto riguarda la categoria degli istituti tecnici, al primo posto si è posizionato l'istituto Maria Ausiliatrice di Lecco con il progetto ''FairGames: riabilitati divertendoti''. Un lavoro che ha visto il coinvolgimento di diverse realtà facenti parte anche del mondo sanitario che oltre al premio di 2mila euro si è aggiudicato una menzione speciale per la valenza sociale e innovativa dello stesso.

Gli studenti del Parini di Lecco - 4°posto (menzione d'onore) nella categoria istituti tecnici

Al secondo posto si è invece classificato l'istituto superiore Greppi di Monticello con il progetto ''Mixed Reality Trainer'' portato avanti dai ragazzi dell'indirizzo informatico in collaborazione con l'istituto Medea-La Nostra Famiglia di Bosisio Parini. Gli studenti - accompagnati dai docenti e dal neo preside Dario Crippa - hanno ritirato l'assegno del valore di 1500 euro.

Gli studenti del Bachelet di Oggiono - 5°posto (menzione d'onore) nella categoria istituti tecnici

Medaglia di bronzo per ''Progettare una campagna informativa sulle banconote'' a cura dell'istituto Parini di Lecco che ha ottenuto 1000 euro quale riconoscimento economico.

A destra il dottor Enrico Cazzolino

Sono stati ritenuti meritevoli di una menzione d'onore, avendo sfiorato il podio, altri due lavori pervenuti entro le tempistiche richieste: quello turistico intitolato ''Destination branding Lisbona-Lecco'' ancora una volta a cura degli studenti del Parini e a seguire ''Esperienza in Catra'', ovvero l'alternanza scuola-lavoro da ''contabili'' che alcuni alunni del Bachelet di Oggiono hanno vissuto presso una nota azienda con sede a Missaglia. Nessun premio in denaro, ma una pergamena ricordo, unita al plauso della commissione.

Gli studenti del Bachelet di Oggiono - 1°posto  nella categoria licei

Passando invece ai licei, ad aggiudicarsi il secondo posto - e un assegno da 1500 euro - è stato il liceo Alessandro Volta di Como con il progetto ''Scuola online by web comunication, competenze trasversali'' che ha coinvolto una sola studentessa, autrice del video presentato nonchè protagonista dell'esperienza di alternanza.

La studentessa del Volta di Como - 2°posto  nella categoria licei

Primo gradino del podio per ''Nao Challenge'' a cura dei ragazzi dell'istituto Bachelet di Oggiono, ideatori di un robot che, attraverso formule di gioco e di interazione, permette di fare ragionamenti, apprendere ed eseguire operazioni in sequenza logica. Dal dialogo con i professionisti del settore medico e riabilitativo del Medea è infatti nata l'idea di dare forma a una macchina multifunzionale che fosse in grado di svolgere compiti diversi, essendo le malattie, e le relative sindromi che colpiscono le persone svantaggiate e con disabilità, completamente differenti fra loro.

Una bella soddisfazione per i ragazzi che si sono aggiudicati il premio della Camera di Commercio. Ma non è finita qui: come ha spiegato Walter Algarotti durante la cerimonia i progetti sono stati segnalati per concorrere alla sessione nazionale nelle rispettive categorie, con la premiazione in programma il prossimo 28 novembre a Verona, nell'ambito della manifestazione Job Orienta.

G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco