Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 239.196.500
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 19 novembre 2019 alle 18:29

Viganò: ancora truffatori in azione, ''colpo'' ai danni di anziani da parte di finti tecnici

Truffatori in azione. Uno degli ultimi ''colpi'' in ordine di tempo risale al pomeriggio di lunedì 18 novembre quando ignoti malviventi hanno bussato alla porta di due anziani residenti in Via 24 Maggio a Viganò. Con modi gentili li hanno convinti di essere dei tecnici della rete idrica, impegnati nell'effettuare alcuni controlli rispetto alla qualità dell'acqua e ad eventuali perdite. Un tranello nel quale le vittime sono purtroppo cadute in pieno, tanto che i finti professionisti sono riusciti a dileguarsi con oro e contanti prelevati dall'abitazione.
Ma non è finita qui, perchè in mattinata nel mirino dei malfattori era finita una vedova ottantenne che vive sola in un appartamento di via Adua a Dolzago, dove intorno alle 10, si erano presentati due sconosciuti spacciandosi per operai dell'acquedotto incaricati di svolgere alcuni accertamenti sulle tubature. Mentre uno distraeva la padrona di casa, l'altro è riuscito a mettere le mani su gioielli e contanti. Altro episodio poco più tardi a Olgiate, dove a finire nella rete dei sedicenti tecnici dell'acquedotto è stata una ottantenne che vive in via Cavour, alla quale sono stati rubati soldi e gioielli.
Insomma, un ricco bottino quello racimolato dagli ignoti malviventi che sono riusciti a fare leva sull'ingenuità e sulla buona fede delle anziane vittime. A questo proposito negli scorsi giorni sia l'amministrazione comunale di Dolzago, sia Lario Reti Holding (la società pubblica del servizio idrico integrato in provincia di Lecco) hanno diffuso un comunicato invitando a stare molto attenti, diffidando di chiunque richiedesse di riscuotere o verificare una bolletta e negando l'accesso a estranei nelle proprie abitazioni.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco