Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 239.238.651
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 22 novembre 2019 alle 10:11

Viganò: lezione del sindaco a scuola nella Festa degli Alberi

Una lezione davvero speciale quella che si è tenuta giovedì 21 novembre presso la scuola primaria Don Carlo Antonio De Capitani di Viganò, in occasione della Festa degli Alberi.

Il sindaco Fabio Bertarini è infatti intervenuto per spiegare ai bambini l'importanza dell'ambiente, della raccolta differenziata e delle tecnologie utili al risparmio energetico. Alle ore 9.30 gli alunni delle classi prime e seconde si sono infatti tutti riuniti presso la palestra del plesso scolastico per ascoltare le parole del primo cittadino.

''Gli argomenti che il sindaco ha voluto trattare con noi sono relativi all'ecosostenibilità della scuola, perché ecosostenibilità è un po' il tema di questo progetto che abbiamo preparato su tutte le classi come percorso educativo. Si tratta di un percorso che ha come protagonista l'amico albero, il quale aiuta i bambini a far comprende l'importanza della crescita" ha spiegato la maestra Lorena Terracin responsabile del progetto di ecosostenibilità all'interno della scuola, nonché coordinatrice della Festa degli Alberi.

Bertarini ha mostrato ai bambini, attraverso un proiettore, alcune immagini: le prime dedicate a un mondo pulito e bello mentre le ultime mostravano come gli uomini sono riusciti a rovinarlo, inquinandolo.
''É necessario fare la raccolta differenziata e bisogna essere informati sul motivo per cui la si fa'' ha detto il sindaco spiegando ai piccoli alunni quali rifiuti vanno buttati nei rispettivi contenitori e dove questi, alla fine, vengono portati.

Alle ore 10 il posto è stato poi lasciato agli alunni di terza e di quarta, ai quali l'amministratore ha spiegato l'importanza del riciclo della carta, del riutilizzo dell'acqua piovana, al fine di inquinare meno e risparmiare energia. ''Così anche il piedibus, l'energia fotovoltaica, bere acqua dell'acquedotto, abolire all'interno della scuola la plastica sono tutte scelte che permettono di vivere una vita più sana e pulita'' ha ribadito il sindaco.

''Tutto questo percorso è finalizzato ad aiutare i bambini, lo scopo didattico, infatti, è quello di educare le piccole generazioni future a rispettare la natura e allo stesso tempo a condividere con gli adulti il ruolo di cittadini. Sono piccole cose che però aiutano a creare nei bambini un po' di consapevolezza ambientale, perché l'educazione che ricevono a scuola possa poi essere trasmessa anche nelle case'' ha concluso la maestra Lorena.

Nel comune di Viganò, ha spiegato il sindaco Bertarini, vengono prodotti ogni anno 167.620 kg di umido, si raccolgono 96.778 kg di vetro, e 235.000 kg di indifferenziata. ''E' necessario trattare bene il nostro mondo, perché ne abbiamo solo uno" ha concluso. Al termine della lezione è poi stato consegnato a tutti gli alunni un piccolo attestato di partecipazione per non dimenticare l'esperienza svolta durante la Festa degli Alberi.

Nel giardino della scuola si è poi proceduto alla piantumazione degli alberi da frutto nello specifico, un melo, un castagno, un ciliegio e un piccolo pesco, sperando che i bambini che ora sono in prima, magari in quinta possano già vedere il processo di crescita di questi alberi. "Queste piante rappresentano il futuro dei bambini, un futuro che vuole essere sostenibile" hanno detto le maestre. In seguito è stata recitata da un'alunna della scuola una poesia "amico albero", e successivamente mentre il sindaco e l'assessore all'istruzione e alla cultura Renato Ghezzi procedevano alla piantumazione, i bambini hanno intonato, tutti insieme, un canto dedicato agli alberi.

Queste piante - spiegano le maestre - saranno arricchite dal compost realizzato dai bambini l'anno scorso, in modo che la concimazione sia il più naturale possibile e sostenibile al 100%.

Mari.T.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco