Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 215.173.672
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/11/19

Lecco: V.Sora: 74 µg/mc
Merate: 73 µg/mc
Valmadrera: 77 µg/mc
Colico: 68 µg/mc
Moggio: 96 µg/mc
Scritto Venerdì 29 novembre 2019 alle 16:18

Barzago: plastic free e nuove iniziative per le scuole nel piano per il diritto allo studio

Nella serata di martedì si è riunito il consiglio comunale di Barzago per discutere una variazione di bilancio, il DUP (documento unico di programmazione) e il piano di diritto allo studio.

Un paio di immagini del consiglio comunale di Barzago

"Prevediamo una minore entrata di 40.000 euro per l'IMU: a giugno avevamo ipotizzato 130.000 euro, ma potrebbero arrivarne meno semplicemente perché ancora non tutti hanno saldato o perché si stanno commettendo degli errori negli F24, dove capita che vengano inseriti codici di altri comuni. Prevediamo invece 138.000 euro di maggiori entrate per contributi di vario titolo: 1600 euro in più ci arriveranno da alcune sanzioni, altri 800 dalla violazione di regolamenti e ordinanze. Ci arriverà un contributo della regione di 6200 che verrà però impiegato per altre necessità. Avremo proventi dall'acquedotto di circa 2972 euro e grazie alle concessioni edilizie, totalizzeremo 24700 euro di entrate. Altri 3051 euro arriveranno dall'acquisizione di aree, come il terreno in via Cantù che si prevede di acquistare. Tra le maggiori uscite, annoveriamo 4000 euro per manutenzione ordinaria, 2000 euro derivati da pratiche di riscossioni e raccomandate. 1500 euro verranno spesi per la scuola primaria per portare avanti il programma plastic free: verrà introdotta una lavastoviglie nella mensa per eliminare piatti e bicchieri di plastica. Nei primi mesi del 2020 verranno installate la lavastoviglie e le piastrelle, poi verranno acquistate le nuove stoviglie grazie ad un accordo con Sodexo. Degli 8000 euro necessari a coprire tutte le spese, 3000 li verserà la Sodexo e i 5000 euro restanti li impiegherà il comune negli anni. Altre maggiori uscite riguardano gli interventi di autorità giudiziaria sui minori, con una spesa di 6900 euro per Rete Salute; i trasporti della Croce Verde, che ammontano a 1000 euro, e infine il cosiddetto fondo solidarietà del consiglio comunale: rinunciamo al gettone di presenza per destinare 850 euro a ciò che verrà proposto dai capigruppo nel consiglio di dicembre. I fondi passivi per mancate entrate dopo i controlli su IMU e ICI andranno sul fondo di riserva in uscita per un totale di 28700 euro" ha spiegato il sindaco Mirko Ceroli.
Il DUP, atto precursore al nuovo bilancio, prevede invece la stessa situazione del 31.12.2018 senza nessuna variazione. "5000 euro andranno alle attività culturali, 500 all'ambiente, 108.000 euro saranno spesi per lo sgombero di neve e verde pubblico. I fondi regionali statali sono stati impiegati per la scuola primaria, per garantire la manutenzione, il miglioramento sismico e la messa in sicurezza dei corsi d'acqua. E' stato tolto dal DUP il contributo di 50.000 euro per sostituire gli infissi nella scuola primaria, dato che riguardava il 2019" ha aggiunto il primo cittadino.

Per favorire l'istruzione a tutti i livelli, è stato stilato inoltre il piano per il diritto allo studio, illustrato dal consigliere delegato Cristiano Ratti. "La scuola dell'infanzia parrocchiale ha 59 bambini e riceve un contributo costante dal comune di 40.000 euro, 8500 euro per la sorveglianza sullo scuolabus con un'accompagnatrice e un contributo regionale di 12200 euro, per un totale di 48.500 euro a carico del comune. La scuola primaria ha 117 alunni e riceve 6500 euro per progetti come quello con la madrelingua inglese, quello di musica e quello di nuoto. 1500 euro vengono concessi per l'animazione in biblioteca e per progetti di promozione della lettura, 300 euro vengono impiegati per gli incontri dei vigili con le classi e altri 300 per materiale didattico, igienico-sanitario e di pronto soccorso. 1287 euro sono stati destinati alla fotocopiatrice, 976 all'aula di informatica, 6000 alla manutenzione. 3500 euro riguardano l'energia elettrica, 16.000 il riscaldamento, 780 la pulizia annuale delle tende, 600 la fornitura di acqua e 50.000 euro provengono da un contributo statale per l'efficientamento energetico. Al trasporto per la scuola dell'infanzia e primaria vengono destinati 35.000 euro, dei quali la manutenzione dell'autobus richiede 3320 euro. 3500 euro vengono spesi per i pasti degli insegnanti a mensa, 6000 per i libri della scuola primaria. Infine la secondaria di Barzanò conta 56 alunni e riceve 40.000 euro per spese di gestione e manutenzione ordinaria, 24.400 euro per il trasporto e circa 15.600 per i progetti. 28.268 euro risultano dalla somma delle spese per le manutenzioni straordinarie dell'edificio, 26.400 sono necessari per l'adeguamento del piano di prevenzione incendi. Infine c'è una voce che riguarda le attività parascolastiche per gli alunni disabili: le spese per gli educatori e per la formazione ammontano a 80.000 euro. Ricordiamo infine che le borse di studio verranno consegnate il 5 dicembre alle 18:30: la cerimonia è sempre molto sentita perché è bello poter dare un riconoscimento a chi ha messo a frutto il suo impegno a scuola" ha concluso il consigliere.
R.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco