Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 215.173.574
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/11/19

Lecco: V.Sora: 74 µg/mc
Merate: 73 µg/mc
Valmadrera: 77 µg/mc
Colico: 68 µg/mc
Moggio: 96 µg/mc
Scritto Lunedì 02 dicembre 2019 alle 11:53

Casatenovo: le proposte degli studenti di 3°media sui banchi del consiglio comunale

E' andato in scena giovedì 28 novembre nella sala consiliare intitolata a Giovanni Maldini a Casatenovo, il primo consiglio comunale dei ragazzi, nato dalla collaborazione fra l'assessorato all'istruzione e l'istituto comprensivo con l'obiettivo di far vivere ai più giovani l'esperienza di un confronto-dibattito politico seguendo le fasi previste - appello, proposte, discussione e votazione - tenendo un linguaggio consono e un abbigliamento adeguato.

Gli alunni di terza media con gli amministratori comunali di Casatenovo

Un altro obiettivo è stato quello di dar l'opportunità ai ragazzi di sottoporre al sindaco, alla giunta e ai consiglieri alcune priorità definite sia per la scuola che per il paese.
La sala era gremita di studenti di terza media accompagnati dai loro insegnanti; ad accoglierli c'era il sindaco Filippo Galbiati, il dr.Nikita Mosca (addetto dell'Ufficio Relazioni istituzionali e Rapporti Comunitari di Regione Lombardia), il dirigente scolastico Ettore Melchionna, i capigruppo e i membri del consiglio comunale.

Ma i veri protagonisti dell'esperienza sono stati i ragazzi di terza, e in particolare gli esponenti della giunta dei ragazzi votata al termine dell'anno scolastico 2018/2019 e ora in carica: il sindaco Andrea Goldonetto con gli assessori Chiara Pirovano, Marco Brigatti e Riccardo Porta, tutti della classe 3°B. E poi ancora i consiglieri Lorenzo Viscardi, Alida Gandola, Samuele Perego, Amelia Rotari, Victor Hrachov, Olivia Monti, Angelica Valli, Angelica Fumagalli, Tommaso Piazza, Harman Singh, Alexander Palma e Sofia Benedet.

Ad aprire l'incontro è stato l'appello - come da tradizione - tenuto dai consiglieri comunali (adulti) Francesco Sironi e Gaia Riva nelle vesti di segreteria e segretario del consiglio e con una breve introduzione da parte dell'assessore Gaetano Caldirola su alcune regole fondamentali da seguire durante lo svolgimento dello stesso. A seguire due votazioni palesi (per alzata di mano) relative all'ordine con cui si sarebbero presentate le proposte e la modalità di voto.

Dopo aver estratto a sorte l'ordine degli interventi, ha preso il via il confronto caratterizzato dalle proposte e dal dibattito tra i membri del consiglio: inizialmente un po' timido, poi via via sempre più ricco di interventi tanto che in diverse occasioni il segretario ha dovuto contingentare il tempo.

Il sindaco Galbiati, il preside Melchionna e il dr.Mosca

La prima proposta è stata avanzata dalla 3°C con il consigliere Victor Hrachov, che ha suggerito l'acquisto di rastrelliere per le biciclette all'interno del cortile scolastico con la finalità di incentivare i ragazzi e professori all'utilizzo della bicicletta per raggiungere la scuola così da ridurre la presenza di mezzi inquinanti.

Il sindaco Andrea Goldonetto

Tommaso Piazza di 3°D invece, ha ipotizzato l'installazione di un erogatore di acqua potabile all'interno della scuola per un maggior controllo e per incentivare l'utilizzo da parte degli studenti dell'acqua del nostro acquedotto.

L'assessore Caldirola e i consiglieri Riva e Sironi

La mozione di Alida Gandola di 3°A prevedeva l'installazione di panchine fatte con bancali riciclati all'interno del cortile della scuola. ''Questa iniziativa è importante perché spesso noi ragazzi non sappiamo dove sederci durante gli intervalli'' ha detto la giovane studentessa mentre la coetanea Chiara Pirovano di 3°B ha proposto il progetto NO PLASTIC, ovvero la distribuzione a tutti gli studenti di borracce con logo dell'istituto comprensivo: ''quest'idea è ecosostenibile e di conseguenza comporterebbe il ridotto utilizzo di plastica in tutta la scuola''.

A seguito di ricche discussioni e accesi dibattiti, spazio al voto segreto che ha decretato quale vincitore la proposta sulla riduzione dell'utilizzo della plastica con ben 12 voti totali.
Nella seconda parte sono state formulate alcune proposte di miglioramento per il contesto paese/comune. I primi protagonisti sono i consiglieri della 3°A con il portavoce consigliere Viscardi che presenta la proposta di valorizzare gli alberi e l'ambiente in prossimità della scuola con addobbi natalizi.

La 3°D ha invece lanciato l'idea di estendere ulteriormente tutte le piste ciclabili del comune di Casatenovo per rendere la comunità ancora più sicura e più attenta all'ambiente. La 3°B ha proposto il progetto ''c'è un libro per te'', ovvero ''disporre all'interno di luoghi frequentati dai giovani casatesi, come oratorio e scuole cassette per il booksharing al fine di promuovere ulteriormente l'importanza della lettura''.

Infine la 3°C ha suggerito la piantumazione di un albero per ogni nuovo bambino nato nel comune di casatenovo con un'etichetta che ne indica il nome, questo per rendere ancora più verde il nostro comune e con la consapevolezza del grande valore dell'albero nella nostra vita.
A conclusione del lungo dibattito, sempre con voto segreto, è stata approvata con ben 12 voti la proposta della classe A , ovvero la valorizzazione degli alberi in prossimità della scuola con addobbi natalizi.

A conclusione della serata il sindaco Galbiati, il dirigente scolastico Melchionna e il dr.Mosca hanno preso la parola per ringraziare i ragazzi per l'impegno e la bella dinamica avuta durante il consiglio. ''Siamo molto soddisfatti per le capacità e la passione che avete messo in campo per sostenere le vostre idee, il confronto è stato vivace ma sempre rispettoso, complimenti a tutti!''.

La serata si è quindi conclusa con le foto di rito e la consegna della Costituzione Italiana omaggiata da Regione Lombardia a tutti i ragazzi presenti in sala.

''Vorrei rivolgere un ringraziamento speciale a tutti i professori dell'Istituto comprensivo che con grande passione e entusiasmo hanno lavorato a fianco dei ragazzi per prepararli e supportarli in questa bella esperienza'' ha detto l'assessore Caldirola, dichiaratosi molto soddisfatto della serata.

''Come ha anche ricordato il nostro sindaco la politica è bella e può dare molte soddisfazioni se fatta con passione, dedizione e generosità. Spero che i ragazzi abbiamo anche compreso che per fare politica non ci si può improvvisare ma serve studio, preparazione, ascolto e capacità comunicativa per valorizzare e difendere al massimo le proposte del proprio gruppo. Gli amministratori poi, come hanno fatto loro questa sera, devono prendere delle decisioni per il bene comune in un contesto democratico che prevedere inevitabilmente delle priorità dovute all'indirizzo politico del gruppo di maggioranza e ai vincoli di bilancio. Grazie davvero a tutti i ragazzi per i tanti e importanti talenti messi in capo questa sera: il comune di Casatenovo deve essere orgoglioso di tutti voi ed essere fiducioso del futuro della vita politica locale della nostra comunità''.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco