Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 215.217.939
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/11/19

Lecco: V.Sora: 74 µg/mc
Merate: 73 µg/mc
Valmadrera: 77 µg/mc
Colico: 68 µg/mc
Moggio: 96 µg/mc
Scritto Martedì 03 dicembre 2019 alle 17:13

Piano di Diritto allo Studio: ecco le ragioni per cui ci siamo astenuti

Gentile redazione,
in merito all'articolo comparso su Casateonline inerente il Consiglio Comunale del 26/11 scorso tenutosi alle 20,30 a Monticello Brianza, ci teniamo a precisare quanto segue a riguardo di quanto da voi pubblicato in merito alla votazione per approvare il Piano di Diritto allo Studio.
A conclusione dell'articolo "La Minoranza critica il piano di diritto allo studio" compare la seguente asserzione: "in fase di votazione la minoranza ha deciso di astenersi, definendo il piano ‘di scarsa lungimiranza e poco attento alle trasformazioni che andrebbero attuate per modernizzare l'intero ambiente scolastico'".
Come espressamente detto in Consiglio, la Minoranza non si è astenuta in quanto contraria all'attuale piano, bensì ha criticato le continue spese che, soprattutto negli anni della passata Amministrazione Rigamonti, sono state effettuate per mantenere sicuro ed efficiente l'insieme degli edifici scolastici di Monticello.
Abbiamo sottolineato che un Amministratore dovrebbe avere la lungimiranza di prevedere che le nostre scuole verosimilmente nel futuro andranno a confluire in strutture scolastiche più grandi e nuove (ad esempio, Missaglia) per la continua carenza di bambini dimostrata dai dati Istat che evidenziano il netto calo delle nascite nel nostro Comune.
Ne consegue che l'ingente quantità di soldi spesi nel passato (mense nuove per tutte le scuole, aula ginnica della scuola elementare, spese annuali per edifici scolastici vecchi che necessitano di continua manutenzione) e la previsione di ulteriori spese per il futuro, necessaria per garantire sicurezza e modernità alle strutture scolastiche, avrebbe potuto essere risparmiata se si fosse fatto uno studio attento e lungimirante volto a fare confluire le nostre scuole in strutture più nuove e con maggior numero di studenti.
Vi ringraziamo anticipatamente per voler pubblicare questo nostro scritto a chiarimento di quanto da voi asserito.

Cordialmente

Il gruppo consiliare Vivere Monticello
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco