Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 327.015.505
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 12 dicembre 2019 alle 17:49

Castello B.za: versate le prime quote della fidejussione Unipol

Il prossimo martedì 17 dicembre si terrà il consiglio comunale di Castello Brianza. La seduta si è resa necessaria per approvare le variazioni di bilancio apportate con la formula dell' "urgenza". Una procedura a cui l'attuale amministrazione comunale - guidata dal sindaco Aldo Riva - ha fatto ricorso per poter avviare l'iter di realizzazione delle opere edili pubbliche dell'area di via del Pascolo.
Nel consiglio comunale di fine ottobre, convocato con la formula dell' "urgenza", era stato approvato un accordo extra giudiziario fra il comune di Castello Brianza e la società assicuratrice Unipol Sai. Quest'ultima, dopo un confronto anche legale durato diversi mesi, si era impegnata a versare una quota fidejussoria pari a circa 1 milione nelle casse del comune. Si tratta di una parte delle somme poste a garanzia delle opere edili da realizzare a favore del comune e non completamente eseguite dall'impresa che aveva avviato il cantiere di via del Pascolo.
Come previsto dall'accordo, la prima rata pari a 100mila euro, è stata versata entro la fine dell'anno, già nel mese di novembre. L'amministrazione comunale ha quindi immediatamente stanziato queste risorse, con una variazione d'urgenza del bilancio, per affidare l'incarico tecnico progettuale per la realizzazione delle opere: una biblioteca con altri locali pubblici. Infatti, come ha avuto modo di chiarire il sindaco Aldo Riva, il comune intende portare a compimento le opere pubbliche previste dagli intercorsi fra l'azienda che aveva dato il via al cantiere, circa dieci anni fa, e l'allora amministrazione comunale di Castello.
Nella seduta consiliare del prossimo martedì saranno trattati complessivamente tredici punti. Oltre agli aspetti relativi al bilancio, verranno confermate le tariffazioni attualmente in vigore dei tributi locali Imu, Tasi e le aliquote Irpef.
Verrà formalizzato il recesso del comune di Garbagnate Monastero dal servizio condiviso di polizia locale che resterà attivo solo fra i comuni di Castello, Colle Brianza e Sirone. Per finire saranno trattati una serie di punti legati a operazioni societarie di razionalizzazione delle partecipate comunali attive nel settore idrico.
L.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco