• Sei il visitatore n° 332.635.989
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 15 dicembre 2019 alle 09:59

Garbagnate: 17 costituzioni ai 18enni e cena per le associazioni

Consegna delle Costituzioni e cena dei volontari. Si è tenuta venerdì 13 dicembre, la serata di festa a Garbagnate Monastero.

L'amministrazione comunale quest'anno ha deciso di unire le due ricorrenze in un unico evento e così, nell'atrio della scuola primaria, si sono radunati sia i diciottenni sia i componenti delle associazioni che prestano il loro tempo gratuitamente a favore della comunità. Erano presenti il sindaco Mauro Colombo con la vice Ilaria Villa, assessori e consiglieri comunali del gruppo di maggioranza.

In primo luogo, ai neo maggiorenni della comunità è stata consegnata una copia della Costituzione italiana per mano del consigliere regionale Mauro Piazza, ospite della serata. Insieme alla copia del testo costituzionale, è stato consegnato anche l'invito di Avis Costa ad entrare a far parte della realtà associativa. "I 18 anni vi aprono tante strade: prendete la patente, diventate autonomi ma la maggiore età vi mette davanti anche tante responsabilità. Questo è il momento in cui si può cominciare a pensare agli altri e, tra le altre cose, si può pensare di diventare donatori di sangue" ha detto la presidente Lucia Mevio che è stata accompagnata dalla volontaria Chiara. "Si tratta di dedicare due ore all'anno del proprio tempo. Un gesto molto piccolo nei confronti di chi ha bisogno".

Ai 17 ragazzi è quindi stata consegnata la Costituzione. Si tratta di: Gabriele Agnesella, Alessandro Arosio, Marco Baruffa, Cristopher Beneduce, Matteo Bruno, Francesco Chen, Luca Conti, Marika Forte, Leila Nodari, Giorgia Priamo, Elisa Rigamonti, Gaia Sala, Harashman Singh, Matteo Taborelli, Luca Tentori, Alessia Villa e Michele Zinni.

Al termine, c'è stato lo spazio per la cena dedicata alle associazioni, a cui hanno preso parte circa 110 persone che fanno parte delle realtà impegnate a vario titolo sul territorio. A loro è andato il pensiero del parroco don Massimo Santambrogio: "Siamo abituati a vedere queste persone sempre in movimento. Stasera finalmente sono ferme e si vedono anche in faccia. Quando ognuno fa il suo pezzetto, si raggiunge la totalità. In serate come queste ci si incoraggia perché si vede che il bene e il servizio sono cosa viva e questa sarà una cena ricca che ci darà modo di conversare".
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco