• Sei il visitatore n° 361.797.678
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 30 dicembre 2019 alle 19:42

Suello: riaperta la SR 639 ma con limite di velocità a 30km/h

Riaperta al transito la SR639 tra Cesana Brianza e Civate. Nel pomeriggio odierno la Provincia di Lecco ha revocato l'ordinanza che il 24 dicembre scorso aveva decretato la chiusura dello svincolo di Suello per motivi di sicurezza.
L'arteria, in direzione nord, si era parzialmente allagata a causa dell'innalzamento del livello del lago di Annone, esondato a causa delle abbondanti precipitazioni delle settimane precedenti. Dopo aver posizionato dei new jersey per impedire il passaggio dei veicoli - e in attesa dei necessari controlli statici e idrogeologici - nel pomeriggio della vigilia di Natale era stata emessa l'ordinanza di chiusura al transito dell'arteria, con il traffico deviato su percorsi alternativi.
A distanza di quasi una settimana dal provvedimento, la Provincia ha revocato la chiusura della strada, istituendo però un limite di velocità massima consentita nel tratto stradale, di 30 chilometri orari.

Un'immagine dell'arteria scattata poco prima della riapertura

Di seguito il testo dell'ordinanza firmata dall'Ing.Angelo Valsecchi:
 OGGETTO: REVOCA ORDINANZA N. 70/2019 del 24/12/2019 – RIAPERTURA AL TRANSITO della SR 639 “Cesana Brianza – Civate” dal pk 14+350 (imbocco ponte a scavalco SS36 nei pressi dell’immissione direzione Milano) in comune di Suello, al pk 14+919 (fine tratta di competenza innesto SS36 direzione Lecco) in comune di Civate e contestuale ISTITUZIONE DEL LIMITE DI VELOCITA’ MASSIMA CONSENTITA DI 30 KM/H dal pk 14+625 (biforcazione corsia uscita SS36 e corsia immissione SS36 direzione Lecco) in comune di Civate, al pk 14+919 (fine tratta di competenza innesto SS36 direzione Lecco) in comune di Civate.

IL DIRIGENTE DELLA DIREZIONE IV - VIABILITA’ e INFRASTRUTTURE - SERVIZIO RETI STRADALI E CONCESSIONI -

Premesso che nei giorni scorsi si sono verificate abbondanti precipitazioni meteoriche che, tra l’altro, hanno provocato l’innalzamento del livello del livello del Lago di Annone con parziale allagamento di un tratto della corsia di immissione dalla SR 639 alla SS 36 con direzione Lecco;
Considerato che nell’immediatezza del verificarsi dell’evento il personale dello scrivente ente ha provveduto all’installazione di segnaletica di preavvertimento e deviazione su percorsi alternativi, circoscrivendo il tratto con new jersey, e che in seguito è stata ufficializzata la chiusura al transito con emissione di ordinanza n. 70 del 24/12/2019;
Constatato che in data odierna risulta ridotta la porzione di corsia allagata;
Ritenuti favorevoli i presupposti per la riapertura al transito della strada provinciale in oggetto, al fine di ripristinare il collegamento viabilistico interrotto;
Visto l’art. 30, comma 7 del DPR 495 del 16/12/1992;
Visti gli artt. 5 - 6 e 7 del D.L. n. 285 del 30 aprile 1992 e successive modifiche;

ORDINA

a decorrere dalle ore 16.00 di Lunedì 30 Dicembre 2019:

1. la REVOCA DELL'ORDINANZA n. 70/2019 e la contestuale RIAPERTURA AL TRANSITO della SR 639 “Cesana Brianza – Civate” dal pk 14+350 (imbocco ponte a scavalco SS36 nei pressi dell’immissione direzione Milano) in comune di Suello, al pk 14+919 (fine tratta di competenza innesto SS36 direzione Lecco) in comune di Civate;

2. l’ISTITUZIONE DEL LIMITE DI VELOCITA’ MASSIMA CONSENTITA DI 30 KM/H dal pk 14+625 (biforcazione corsia uscita SS36 e corsia immissione SS36 direzione Lecco) in comune di Civate, al pk 14+919 (fine tratta di competenza innesto SS36 direzione Lecco) in comune di Civate.

Il ripristino e posizionamento della segnaletica stradale, come prescritto dal Nuovo Codice della Strada e successive modifiche, compresi la rimozione delle barriere di chiusura, il restringimento di carreggiata mediante new jersey ed il posizionamento dei cartelli di nuovo limite di velocità consentita, nonché la divulgazione agli organi di stampa e di vigilanza della presente ordinanza, sono a carico della Provincia di Lecco.
Sono incaricati di far osservare il dispositivo della presente Ordinanza i Funzionari e gli Agenti di cui all’art. 12 del Nuovo Codice della Strada.
Contro la presente Ordinanza è ammesso ricorso, entro sessanta giorni, ai sensi dell’art. 37 - comma 3 - del D.Lgs. n. 285 del 30/04/1992 ed art. 74 del Regolamento di Esecuzione, al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti; entro il medesimo termine potrà altresì essere presentato ricorso al T.A.R. della Lombardia.

IL DIRIGENTE
dott. ing. Angelo Valsecchi


© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco